Salta al contenuto

Un “clima” da carta bollata

Appena ieri vi abbiamo dato conto della decisione della Corte Suprema USA di non ammettere la causa intentata contro le aziende fornitrici di energia da alcuni Stati americani per “inquinamento doloso”.

Qualche tempo fa un’altra corte dall’altra parte del mondo ha imposto agli scienziati neozelandesi, ovvero al centro di ricerca sul clima del loro paese, di rivedere le serie storiche di temperatura utilizzate perché pare ci fosse qualche problemino sulla correttezza dei dati.

Insomma, più che nei laboratori o sul campo pare che la scienza del clima si faccia in tribunale ultimamente.

E così qualche giorno fa un’altra causa è stata sottomessa all’attenzione del tribunale federale negli Stati Uniti per far luce su presunti guadagni illeciti di uno dei personaggi più in vista del settore, James Hansen. C’è da precisare che la faccenda, oltre ad essere mooolto presunta, riguarderebbe dei compensi percepiti per il suo attivismo climatico all’insaputa dell’amministrazione per cui lavora, cioè la NASA. Nessuno pensa che HAnsen si sia messo a trafugare bombole di CO2 nottetempo naturalmente. Epperò la cifra è a sei zeri e, considerato che ogni voce che si leva contro l’AGW è accusata di essere al soldo delle multinazionali del petrolio, ben venga il doveroso chiarimento, che siamo certi restituirà al malcapitato la sua cristallina reputazione scientifica.

Nel frattempo un’associazione ambientalista ha deciso di citare in giudizio l’EPA (sempre negli States) perché non si decide a intervenire normando le emissioni di Black Carbon (polveri sottili) cui wikipedia assegna il ruolo principale di forcing climatico ma che in realtà ammazzano già più gente di quanta non ne accopperà mai il clima.

Insomma, si va avanti a colpi di carta bollata, non mi pare il massimo per un ambito scientifico.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inIn breve

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »