Salta al contenuto

Il Leone, l’agnello e un certo gonfiore

Tutti pronti, sta per iniziare la stagione dei temporali, almeno così sarà da qualche parte nel mondo. Da noi, per esempio, quest’anno la stagione dei temporali non è finita proprio.

Però, però, saggezza scientifica vuole che quest’anno, naturalmente a causa dei cambiamenti climatici, i temporali debbano essere più forti, così come più alte saranno le nubi da cui scaturiranno. Primavera leone quindi (o leonessa?) e non agnello (sic!).

Da Science Daily: Climate change could increase thunderstorm severity, climatologist predicts

Ma, sta per iniziare anche la stagione degli uragani, almeno per l’area atlantica, e pare che invece ci siano buone notizie.

Sempre da Science Daily: Aerosols from human activities tend to weaken hurricanes and cyclones

Che dire? Resto – e temo di essere in buona compagnia – in trepidante attesa che tra gli effetti dei cambiamenti climatici giunga anche il potere salvifico di sgonfiare non solo cicloni e uragani come pare accadrà, o le più alte nubi temporalesche, ma anche tutto quello che con questa continua litania del sarà sempre peggio ha raggiunto davvero proporzioni insostenibili. E non vi spiego di che si tratta perché tanto avete capito! 🙂

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inAttualità

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »