Salta al contenuto

Qualche conticino

Incuriosito dall’articolo sulla fuga anticipata delle rondini uscito qualche giorno fa sul Corriere della Sera e preoccupato per l’impazzimento del clima che tutti ci pervade, Luigi Mariani ha deciso di fare una piccola seduta di psicoterapia e ci ha gentilmente messo a disposizione un pò di dati che da anni si preoccupa di raccogliere ed analizzare. Niente di speciale, solo dati di temperature estive massime e minime e quantità di precipitazioni, raccolti dal sito dell’UCEA e privatamente elaborati senza alcuna pretesa di dar loro la connotazione di statistiche ufficiali.

Una semplice tabella:

       Tx(°C)       Tn(°C)   Rr(mm)
1993 29,1 17,4  
1994 29,7 18,2  
1995 28,1 17,2 154,7
1996 28,1 16,8 126,7
1997 28,4 17,1 156,4
1998 29,9 17,9 93,3
1999 29,2 17,7 152,6
2000 29,5 17,1 106,2
2001 29,6 17,3 80,7
2002 29,1 17,3 218,3
2003 32,3 19,7 80,1
2004 29,2 17,1 110,7
2005 29,0 17,3 131,4
2006 29,3 17,2 135,8
2007 29,9 17,3 98,8
2008 29,7 17,7 109,7
2009 30,0 18,0 127,2

L’unica cosa che appare chiara è l’anomalia del 2003. Tutto il resto è vistosamente normale. Forse si tratta di un genere di pazzia silente, il paziente (il clima) è pazzo ma non lo da a vedere, una specie di sdoppiamento della personalità. Sui giornali da il meglio di se, fuori dalla finestra no. E ora chi lo spiega alle rondini?

Faccio una proposta, chiediamo che a chiarire sia l’autrice di un altro articolo apparso sempre sul Corriere qualche giorno prima. Così manipoleremo il clima, questo il titolo che, di per se è tutto un programma. In effetti si tratta proprio di un piano o meglio una serie di piani, che la Royal Society -prestigiosa istituzione scientifica britannica (sic!)- ha messo a punto per porre rimedio alle nostre malefatte climatiche. Geoingegneria climatica, anzi geoengineering perchè è più trendy. Presiede la sessione Archimede Pitagorico, eseguono i soliti noti: Zio Paperone, Paperino ed i tre nipotini; mancano i guastafeste, ma a far la parte di Rockerduck, Amelia o la Banda Bassotti si trova sempre qualcuno disponibile.

Aspirazione della CO2 dall’atmosfera, fertilizzazione degli oceani (ma attenti alla proliferazione delle alghe però), specchi messi in orbita per riflettere la luce solare (escluse le località balneari ovviamente), anidride solforosa sparata nel cielo stile eruzione vulcanica artificiale e chi più ne ha più ne metta. Manipolazione artificiale dell’ambiente per combattere il riscaldamento del pianeta, causato in buona parte dall’uomo. Lei lo sa, beata lei, poveri noi.

Reblog this post [with Zemanta]
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inAttualitàNews

2 Comments

  1. […] Cambiamento di rotta dei volatili, sarà il caso di tornare sulla faccenda delle rondini (qui , qui  e qui )? Sesso delle Tartarughe, non sarà piuttosto un mutamento che segue la moda del momento? […]

  2. […] Intanto, lo dico per rogerverbania gli articoli vanno linkati correttamente: Qualche conticino | Climate Monitor In secondo luogo, lo dico per Flavio, se leggi bene quell'articolo su Nimbus, prende i dati di 2 […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »