Salta al contenuto

Le Previsioni di CM – 26 Ottobre / 1 Novembre 2015

La previsione di questa settimana è di Flavio

____________________________________________________________________________________

Situazione ed evoluzione sinottica

A seguito dell’ultimo passaggio perturbato che, come previsto, ha interessato soprattutto le regioni meridionali italiane, la pressione é in rimonta sul Mediterraneo. Un campo di alte pressioni si estende, infatti, dalle Azzorre all’Europa centrale con valori livellati compresi tra 1020 e 1025 hPa. Tuttavia tale struttura si presenta piuttosto fragile in quota, specie sul Golfo di Biscaglia.

Un anticiclone termico si é insediato sulla Groenlandia, in concomitanza con temperature estremamente basse per la stagione ( -55 C raggiunti a Summit la mattina di Sabato 24 Ottobre). Tale anticiclone convoglierá nella giornata di Domenica aria molto fredda di recente origine polare a ovest delle isole britanniche, favorendo l’approfondimento di una depressione che affonderá facilmente proprio laddove l’anticiclone si presenta più vulnerabile, in quota.

Fig_1
Fig. 1: Anticiclone termico sulla Groenlandia e affondo polare in Atlantico con formazione di depressione a ovest delle Isole Britanniche. Fonte: www.wetterzentrale.de

L’avanzamento di tale depressione sarà ostacolato dalla cellula anticiclonica che si andrà a isolare sull’Europa centro-orientale, ma non riuscirà a mantenere il Mediterraneo a riparo da infiltrazioni di aria fresca dal Nord Atlantico. Il Vortice Canadese tenterà infatti a più riprese di forzare il blocco anticiclonico europeo, ma resta difficile al momento identificare con precisione le modalità con cui gli impulsi atlantici si manifesteranno sull’Italia. L’attendibilità delle previsioni é pertanto piuttosto bassa, come si evince dalla carta che riassume l’ensemble in Fig.2.

Fig_2
Fig. 2: Ensamble GFS: spread tra i membri molto ampio sull’Italia già alla scadenza T+72 ore. Fonte: www.wetterzentrale.de

Previsioni del tempo sull’Italia

Lunedì iniziali condizioni di bel tempo su tutta l’Italia, ma con tendenza a rapido aumento della nuvolosità stratiforme sul Tirreno con piogge sparse ad iniziare dalla Sardegna, dalle coste della Toscana e dalla Sicilia Occidentale. Foschie e banchi di nebbia al primo mattino sulle pianure del Nord e nelle valli interne del Centro. Temperature stazionarie. Ventilazione in accentuazione dai quadranti sciroccali sul Tirreno, venti deboli altrove.

Martedì Nuvoloso su Nordovest e regioni tirreniche con piogge sparse su Alta Toscana e Centrali Tirreniche, in intensificazione in nottata con possibilitá di rovesci. Asciutto altrove, con ampie schiarite sulle regioni meridionali peninsulari. Temperature sostanzialmente stabili. Venti moderati da E-SE sul Tirreno, deboli altrove.

Mercoledì ingresso più franco di aria nord atlantica sull’Italia. Cielo da nuvoloso a molto nuvoloso sul Nordovest e Centrali Tirreniche con precipitazioni in intensificazione nel corso della giornata e in successivo trasferimento verso est, a interessare le rimanenti regioni settentrionali, Umbria e Marche. Nevicate sulle Alpi al di sopra dei 1500-1800 m. Nuvolosità in aumento su Campania e Sicilia con precipitazioni a partire dalla serata. Schiarite più ampie sulle regioni ioniche.
Temperature: in diminuzione al Nord. Stazionarie o in lieve diminuzione altrove. Venti generalmente deboli dai quadranti meridionali.

Giovedì possibilità che si isoli una goccia fredda sull’Italia, in rapido transito verso sud-est a seguito di una rimonta anticiclonica sulla Francia. Tempo in miglioramento su Nordovest e Toscana. Ancora rovesci in mattinata su Nordest e regioni Centrali, in rapido trasferimento verso il Sud con gli ultimi rovesci che interesseranno la Puglia in nottata. Temperature in diminuzione al Sud. Venti in rotazione dai quadranti settentrionali, moderati al Sud deboli altrove.

Venerdì rimonta anticiclonica in quota. Condizioni di bel tempo al Nord e al Centro con residui rovesci sulle regioni ioniche, ma in miglioramento. Ritorno delle foschie e delle nebbie nelle valli e pianure del Nord e del Centro. Temperature: in lieve aumento le massime al Centro-Nord.

Sabato e Domenica progressivo indebolimento del campo barico sull’Italia a partire da Nordovest, con nuove piogge dalla serata di domenica.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inAttualitàLe Previsioni di CMMeteorologia

2 Comments

  1. Flavio

    Alessandro, vero, ma la previsione purtroppo e’ di sabato sera 🙁

    Mi sembra di ricordare che in quel momento solo l’ultimissimo run di GFS proponesse la resistenza del blocco anticiclonico mentre gli altri optavano per soluzioni piu’ zonali… Mi sa che le previsioni per la prossima settimana saranno facili facili 😀

  2. Alessandro

    già da Ieri erano maggiori le possibilità di miglioramento venerdì e di assenza di piogge sabato e domenica, visto che il prossimo modello concettuale dovrebbe essere questo:

    [IMG]http://i60.tinypic.com/2zpk3de.jpg[/IMG]

    http://i60.tinypic.com/2zpk3de.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »