Le Previsioni di CM – 18/24 Dicembre 2017

Queste previsioni sono a cura di Flavio_________________________________

Situazione ed evoluzione sinottica

Situazione sinottica caratterizzata dalla presenza di due onde di Rossby piuttosto accentuate sul quadrante europeo: la prima sull’Atlantico settentrionale al largo del Canada, e la seconda estesa dall’Europa centro-orientale al Mediterraneo centrale. Tra i due cavi d’onda, l’anticiclone delle Azzorre che si protende in direzione delle isole britanniche. L’Italia è interessata in queste ore dall’afflusso di aria fredda continentale in discesa dai Balcani. Si tratta di aria in origine secca, ma che transitando sull’Adriatico si umidifica portando nuvolosità diffusa sui versanti orientali peninsulari, dove sono in atto precipitazioni generalmente deboli, nevose a quote basse.

Fig.1. GFS, Lunedi 18 Dicembre 2017: Geopotenziale e pressione al suolo. Fonte: Wetterzentrale.

Nel corso della settimana l’anticiclone delle Azzorre subirà un tilting in senso orario, confinando l’azione delle correnti fredde balcaniche sempre più verso le regioni centro-meridionali. Sul finire della settimana la previsione si fa estremamente incerta, con la possibilità di una rimonta anticiclonica atlantica che sembra al momento prevalere su una ulteriore irruzione di aria fredda continentale, per quanto le regioni centro-meridionali sembra possano risentire, per quanto in modo piuttosto marginale, dell’azione continentale in questione.

A livello emisferico si fa notare, nella seconda metà della settimana, l’attacco al vortice polare da parte di una pulsazione anticiclonica molto intensa sul Pacifico, le cui conseguenze sono al momento difficili da valutare. Vista l’entità del disturbo in questione, tuttavia, è lecito attendersi che le conseguenze a livello emisferico saranno comunque vistose e possibilmente prolungate nel tempo.

Fig.2. ECMWF, situazione emisferica prevista per il 22 Dicembre 2017. Fonte: Wetterzentrale.

Previsioni del tempo sull’Italia

Lunedì Condizioni generali di stabilità al Nord, salvo addensamenti sull’arco alpino occidentale associati a deboli nevicate a quote basse. Ampie schiarite sulle regioni centrali tirreniche e addensamenti nuvolosi sulle centrali adriatiche associati a deboli precipitazioni, nevose a quote basse. Nuvolosità in aumento sulla Sardegna con precipitazioni in serata, nevose al di sopra dei 1000 metri. Sulle regioni meridionali nuvolosità irregolare con precipitazioni sparse specie su basso Tirreno e Ionio, in miglioramento graduale col passare delle ore. Temperature in diminuzione si versanti orientali peninsulari. Venti ovunque dai quadranti settentrionali con rinforzi sui bacini meridionali.

Martedì condizioni di stabilità al Nord. Migliora gradualmente sulla Sardegna dopo le deboli precipitazioni al mattino. Annuvolamenti sulle regioni centro-meridionali adriatiche e ioniche ma con precipitazioni deboli e isolate. Generali condizioni di cielo poco nuvoloso sulle altre regioni. Temperature in lieve ulteriore diminuzione sulle regioni meridionali peninsulari. Valori minimi diffusamente negativi sulle zone interne. Venti ovunque di grecale, con rinforzi su Ionio e basso Adriatico.

Mercoledì condizioni di stabilità al Nord e al Centro, salvo addensamenti su Sardegna meridionale e centrali adriatiche, associati a sporadiche precipitazioni. Al Sud nuvolosità irregolare su regioni adriatiche e ioniche e schiarite più ampie sulle restanti regioni. Temperature stazionarie su valori inferiori alla media sulle regioni meridionali. Venti sempre di grecale, con residui rinforzi su basso Adriatico e Ionio.

Giovedì e Venerdì ulteriore stabilizzazione delle condizioni atmosferiche con graduale miglioramento anche sulle regioni meridionali. Temperature in aumento ovunque, più sensibile al Nord-ovest per probabili venti di caduta. Venti settentrionali, con rinforzi sui bacini più meridionali.

Sabato e Domenica possibile peggioramento delle condizioni atmosferiche  sulle regioni centro-meridionali per nuova irruzione di correnti fredde continentali dai Balcani, con precipitazioni prevalentemente deboli e confinate ai versanti orientali, nevose anche a quote basse. Nord sottovento, con ampie schiarite. Possibile rapido miglioramento già dalla giornata di Domenica per rimonta anticiclonica da ovest. Temperature diminuzione al Centro-Sud. Venti settentrionali con rinforzi sulle regioni centrali adriatiche e al Sud.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: admin

Share This Post On

1 Comment

  1. Massima l’incertezza previsionale termica della vigilia di Natale, 15°C di dubbi a soli 6 gg di distanza, poveri modelli:

    Immagine allegata

    Post a Reply

Rispondi a Alessandro(Foiano) Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Translate »