Le Previsioni di CM: 5/11 Febbraio 2018

Queste previsioni sono a cura di Flavio

————————————————————–

Situazione ed evoluzione sinottica

Situazione piuttosto caotica ed evolutiva sull’emisfero Nord, con il vortice polare soggetto ad uno split pressoché completo per effetto della formazione di un ponte anticiclonico esteso per migliaia di chilometri dal Pacifico alla Mongolia (Fig.1). In particolare, l’approfondimento di un minimo sul Mare di Groenlandia si associa in queste ore ad una intensa avvezione di aria oceanica fin nel cuore del Mar Glaciale Artico, con associate tempeste di neve e temperature mitissime per la stagione. In risposta dinamica all’avvezione citata, si consolida un massimo secondario di pressione sulla Scandinavia, in fase con la cellula atlantica che piazza i suoi massimi al suolo sull’Atlantico settentrionale, al largo di Terranova.

Il ponte anticiclonico in questione, per quanto effimero, innesca a sua volta la discesa di aria molto fredda dal Mare di Kara in direzione della Scandinavia (con punte prossime ai -40 gradi nel Finnmark in queste ore) e in seconda battuta sull’Europa centrale, prima di tuffarsi sulla penisola iberica ad alimentare una vasta depressione centrata in prossimità delle Baleari (Fig.2).

La cellula scandinava sarà smantellata a tempo di record per l’avanzata del flusso perturbato nord-atlantico, e il blocco d’aria fredda inizialmente convogliato sull’Europa centrale sarà letteralmente risucchiato verso nord lungo il fianco occidentale dell’anticiclone russo. Nel frattempo, la depressione iberica avanzerà verso l’Italia, in seno ad un’area di divergenza dal flusso principale che si spingerà fin nel cuore del Sahara algerino e marocchino (attese nevicate copiose a quote basse sull’Atlante). Condizioni di diffuso maltempo interesseranno quindi il nostro Paese, con associate precipitazioni che saranno nevose a quote molto basse sulle regioni settentrionali, ma che non mancheranno di interessare anche la catena appenninica.

Sul finire della settimana si segnala la possibile formazione di un ponte di Voejkov, con conseguente afflusso di aria fredda continentale in direzione dell’Europa centro-occidentale e del Mediterraneo. Al momento i margini di incertezza previsionale sono elevatissimi, ma è ovviamente una evoluzione sinottica che merita di essere seguita giorno per giorno per i risvolti che potrebbe avere sul tempo di casa nostra.

Previsioni del tempo sull’Italia

Lunedì sulle regioni nord-occidentali cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse, a carattere nevoso fino a quote pianeggianti sul Piemonte, e di bassa collina sulla Liguria. Le precipitazioni si spingeranno fino alla Lombardia occidentale, e in serata si estenderanno all’Emilia. Nuvolosità prevalentemente alta sulle regioni di Nord-est, in assenza di precipitazioni significative.

Condizioni di maltempo anche sulla Toscana, con precipitazioni diffuse, nevose a quote basse e più intense sull’angolo nord-occidentale della regione. Condizioni di instabilità perturbata sulla Sardegna, con precipitazioni sparse, nevose al di sopra dei 1300 metri. Generali condizioni di cielo parzialmente nuvoloso sulle rimanenti regioni centrali.

Al Sud nuvolosità in rapido aumento sulla Sicilia con precipitazioni diffuse, nevose al di sopra dei 1600 metri. Aumento della nuvolosità stratiforme sul basso Tirreno dalla serata, e ampie schiarite sulle regioni adriatiche e ioniche.

Temperature in aumento sulle isole maggiori.

Venti di scirocco su tutte le regioni, sostenuti sui bacini di ponente.

Martedì al Nord condizioni iniziali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con precipitazioni sparse, prevalentemente deboli. Ulteriore peggioramento dal tardo pomeriggio con nuvolosità e fenomenologia diffusa in risalita da sud e nevicate a quote basse, localmente al piano sul Piemonte.

Condizioni di tempo generalmente perturbato sulle regioni centrali, con piogge, rovesci, temporali e nevicate abbondanti sull’Appennino a quote comprese tra gli 800-1000 metri dell’Appennino settentrionale e i 1400 metri di quello abruzzese.

Al Sud nuvolosità prevalentemente stratiforme in assenza di precipitazioni e con schiarite anche ampie sulle regioni ioniche. Addensamenti più intensi sulla Sicilia sud-occidentale con precipitazioni sparse.

Temperature in aumento, specie al Centro e al Sud.

Venti tesi di scirocco su tutti i bacini.

Mercoledì iniziali condizioni di tempo perturbato al Nord e al Centro, con precipitazioni diffuse, nevose sui rilievi. Tendenza ad attenuazione dei fenomeni a partire dalle regioni nord-occidentali. Al Sud condizioni di maltempo sulle regioni tirreniche con precipitazioni diffuse; altrove alternanza di schiarite ed annuvolamenti con precipitazioni isolate e schiarite anche ampie sulle regioni ioniche.

Temperature in diminuzione al Centro-Sud

Venti tesi a circolazione ciclonica attorno al minimo sulle regioni centrali.

Giovedì  condizioni di variabilità al Nord con ampie schiarite. Nuvolosità irregolare sulle regioni centrali con passaggi nuvolosi frequenti associati a precipitazioni, nevose sui rilievi. Al Sud ancora precipitazioni sul basso Tirreno e condizioni generali di variabilità altrove, con ampie schiarite sulle regioni sud-orientali.

Temperature in diminuzione al Nord e al Centro.

Venti dai quadranti nord-orientali al Settentrione, di ponente sul resto del Paese.

Venerdì: generali condizioni di nuvolosità irregolare su tutte le regioni, con precipitazioni più probabili sulle regioni centrali peninsulari, nevose a quote collinari. Possibile peggioramento delle condizioni atmosferiche sulle estreme regioni meridionali per risalita di una depressione dal basso Mediterraneo.

Venti di grecale, generalmente deboli.

Temperature in ulteriore lieve diminuzione.

Sabato possibili condizioni di maltempo all’estremo Sud, e condizioni di stabilità sulle regioni settentrionali e centrali. Domenica generali condizioni di bel tempo con addensamenti sulla costa adriatica associati a qualche precipitazione, nevosa a quote basse. Venti di grecale su tutto il Paese e temperature piuttosto basse ovunque. Attendibilità previsionale molto bassa al momento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: admin

Share This Post On

Trackbacks/Pingbacks

  1. Le Previsioni di CM: 5/11 Febbraio 2018 – Articoli - […] Fonte: Le Previsioni di CM: 5/11 Febbraio 2018 […]

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »