Contrordini e proiezioni magiche

Prima il contrordine, letteralmente, visto come comincia l’articolo di Science Daily che sto per invitarvi a leggere:

Climate change should help Midwest corn production through 2050

Contrary to previous analyses, research shows that projected changes in temperature and humidity will not lead to greater water use in corn. This means that while changes in temperatures and humidity trend as they have in the past 50 years, crop yields can not only survive — but thrive.

Serve la traduzione? To Thrive significa prosperare… possibile? Ebbene sì, pare che qualcuno avesse fatto male i conti, ovvero che non avesse tenuto conto del fatto che in un ambiente più caldo e più umido, con accresciuta concentraizone di anidride carbonica, le piante usano l’acqua in modo più efficiente, per cui il bilancio energetico della loro crescita non cambia. Per chi non lo sapesse, il Midwest è la sede della celeberrima corn belt, il serbatoio di mais dell’America del Nord. Sarà per questo (e per l’implementazione di tecniche do coltura sempre migliori) che il trend delle quantità prodotte negli ultimi decenni è sempre stato positivo?

Davvero nefasto questo climate chenge…

Poi le proiezioni magiche. Qualcuno sa come funzionano gli scenari climatici? Non è difficile, “basta” prendere un modello CO2 dipendente che replichi le dinamiche del pianeta – tutte – e mescolarlo con un modello che simuli la crescita economica, da cui, con più o meno cambiamenti nei processi produttivi, derivano le proiezioni delle emissioni di CO2. In pratica basta sapere quanto sarà ricco il mondo tra cent’anni, et voilà, ecco pronto il clima del futuro. Può funzionare? Decidete voi…

Uncertainty in long-run economic growth likely points toward greater emissions, climate change costs

A challenge in estimating the extent and cost of damages from climate change over the next 100 years is developing forecasts of long-run economic growth. In a new study, researchers present a systematic method of integrating current models to develop forecasts of uncertainty in global and regional per capita economic growth rates through the year 2100

Buona giornata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: Guido Guidi

Share This Post On

2 Comments

  1. Il fatto sorprendente è che siano considerati articoli scientifici, invece che informazioni che si trovano già da anni in libreria..la dice lunga come il livello di analfabetismo funzionale nel mondo sia preoccupante.

    Post a Reply
  2. Il secondo è notevole, davvero: perché tra previsori del clima e degli andamenti economici è difficile dire chi le spara più grosse…

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »