Le Previsioni di CM: 25 Giugno / 1 Luglio 2018

Queste previsioni sono a cura di Flavio

————————————————————–

Situazione sinottica

Una cellula di alta pressione piazza in queste ore i suoi massimi sulle isole britanniche dove esprime valori elevati del campo di massa grazie ad un contributo africano in quota. Ad ovest e ad est della cellula in questione agiscono due minimi chiusi di geopotenziale, in una classica configurazione ad “omega”: il primo, ad ovest della penisola iberica, è semi-stazionario per l’opposizione offerta dal cuneo africano; il secondo, più vasto e articolato, pilota aria fresca di recente origine polare fin sul Mediterraneo centrale, coinvolgendo anche la penisola italiana. Il flusso principale è confinato alle alte latitudini, dove trova comunque l’opposizione della cellula britannica e di un anticiclone dinamico esteso dalla regione caspica fino al Mar Bianco (Fig.1).

Nel corso della settimana la cellula britannica tenderà a migrare lentamente verso levante, completando il cut-off della depressione balcanica, e spingendola retrograda verso il bacino centrale del Mediterraneo, sotto l’azione di correnti tese dai quadranti nord-orientali. Più ad ovest continuerà l’azione tenace del vortice atlantico, che nella seconda parte della settimana potrebbe ulteriormente rinvigorirsi per effetto del contributo dell’aria fresca continentale in movimento retrogrado dai Balcani (Fig.2).

Il risultato dell’evoluzione descritta sarà nella formazione di una fascia anticiclonica che senza soluzione di continuità si estenderà alle alte latitudini dal medio Atlantico alla Russia, mentre a latitudini inferiori prevarranno circolazioni depressionarie: una situazione non comune nel periodo estivo, e che conferma la sostanziale immaturità della stagione in corso.

Linea di tendenza per l’Italia

Lunedì cieli nuvolosi sulle regioni di Nord-est con precipitazioni sparse a prevalente carattere di rovescio o temporale. Sul resto del Paese cieli parzialmente nuvolosi con precipitazioni prevalentemente pomeridiane su zone interne e montuose. Sulla Sicilia condizioni di maltempo dal primo mattino con precipitazioni diffuse a carattere di rovescio o temporale, in graduale miglioramento dalla tarda mattinata.

Temperature stazionarie, ventilazione settentrionale più accentuata sui bacini meridionali.

Martedì migliora al Nord e al Centro con ampie schiarite. Cieli molto nuvolosi al Sud con precipitazioni sparse a prevalente carattere di rovescio.

Temperature in lieve diminuzione su regioni sud-orientali, in aumento al Nord. Ventilazione tesa dai quadranti settentrionali al Sud.

Mercoledì condizioni iniziali di bel tempo su tutto il Paese, con qualche rovescio pomeridiano sull’Appennino calabro-lucano. Tendenza a peggioramento sulle regioni di Nord-est, con piogge e temporali sparsi.

Temperature in ulteriore lieve aumento sulle regioni di Nord-ovest. Venti ovunque dai quadranti settentrionali, ventilazione vivace sui bacini centro-meridionali.

Giovedì veloce peggioramento in transito dall’Appennino tosco-emiliano verso sud-est, con piogge e temporali anche intensi lungo la dorsale appenninica. Schiarite più ampie sulle isole maggiori.

Temperature stazionarie, venti che tendono a disporsi dai quadranti occidentali.

Venerdì iniziali condizioni di bel tempo su tutto il Paese con rapido peggioramento sull’arco alpino e fenomenologia associata, anche intensa e in trasferimento in serata verso la pianura padana centro-occidentale. Instabilità pomeridiana sull’Appennino e schiarite anche ampie al Meridione.

Temperature stazionarie, venti deboli.

Sabato ancora spiccata instabilità al Centro-Nord con fenomenologia anche intensa sui rilievi e zone interne. Più sole al Meridione. Domenica migliora ovunque, con temperature in aumento per rimonta del campo di massa ad iniziare da ovest.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: admin

Share This Post On

3 Comments

  1. Caro Alessandro, la rimonta africana ci sarà comunque, a partire dalla fine della settimana. Ovviamente verrà trattata come una anomalia drammatica, perché notoriamente nel cuore del Mediterraneo a Luglio nevica al piano.

    Quanto alle previsioni settimanali, la vera incertezza riguarda la seconda parte della settimana, riguardo alla quale sussistono incertezze modellistiche. Gli ultimi run di GFS vedono una influenza molto più marginale del vortice balcanico, mentre per esempio Reading stamattina vedeva ancora un ingresso più incisivo da NE.

    Se proprio si vuole andare a caccia di anomalie, direi che la modalità del peggioramento di domani al Sud Italia è assai poco estiva. A differenza della rimonta calda prevista per il fine settimana da quelle stesse parti. Ma ieri c’era chi gridava al Climate Change per le piogge al Sud Italia di domani. Insomma, se d’estate non ci sono 30 gradi di massima, cielo sereno, brezzolina di mare e qualche cumulo di bel tempo, comunque vada è Climate Change. Contenti loro, per gli altri ci sono le vacanze al mare, come da qualche secolo a questa parte.

    Post a Reply
    • Già, non per me (non ancora), purtroppo. Grazie Flavio per questa spiegazione.

  2. Salve a tutti, e grazie per queste previsioni. Volevo chiedere perché sembrano in netto contrasto con quelle di altri siti meteo, nei quali si insiste ormai da giorni per una spiccata rimonta di matrice africana [lasciamo perdere i nomi mitologici associati 🙁 ] proprio da quella metà settimana in cui il nostro Flavio sembra invece intravvedere spiccata instabilità, specie al nord e centro-nord. Grazie!

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »