Al ladro al ladro!

Da non crederci.

Questa mattina mi capita tra le mani un articolo del quotidiano romano Il Messaggero. Titolo: “Iran, la guerra della pioggia, Israele ci ruba le nuvole“.

Autentico delirio. L’Iran sta subendo una pesante siccità e un Generale accusa l’odiata Israele di utilizzare squadre di tecnici per modificare le nuvole in modo che non producano pioggia sul territorio iraniano. Siamo di fronte ad un furto di nuvole e neve.

Il capo del servizio meteo iraniano, bontà sua, spiega con grande coraggio che rubare pioggia e neve non è possibile, sapete perché? Semplice, se fosse possibile gli Stati Uniti non avrebbero una “polizia dell’acqua” (California, si occupa di gestione delle risorse idriche), ma si limiterebbero a rubare l’acqua dai paesi vicini.

Apre e chiude il delirio la conferma, tutta dell’estensore dell’articolo, dell’ormai acquisita capacità tecnologica di controllare nubi e pioggia, con cui una certa Meteo System International (esiste e se vi va andate a leggere i loro di deliri…) starebbe facendo soldi a palate.

Tra tutte le possibili domande una sola: ma fa già così caldo?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: Guido Guidi

Share This Post On

7 Comments

  1. Da noi è “piove, governo ladro”. Da loro è “non piove, governo ladro”.

    Post a Reply
  2. Pare che ci siano buone probabilità di dover spalare mucchi di neve il prossimo inverno.. (ESE eurasiatici da paragonare a quelli nordamericani?)

    Una serie di colpi invernali di tutto rispetto.. verso il Mediterraneo centrale.

    Diciamo che la situazione nuvole è questa.. Non si nota nulla?

    Immagine allegata

    Post a Reply
  3. Certo che poi si chiedono come mai le vendite della stampa cartacea stanno collassando….. Si OK, in parte per Internet e il digitale (colpa o merito?) ma non solo (molto meno di quanto molti credano).
    Perchè a me paiono del tutto evidenti alcuni aspetti:
    – il lettore di un quotidiano (non sportivo ovviamente, e che non sia emanazione di un partito o di una ben definita ideologia) è già un fruitore di notizie più attento del surfatore web dei soliti 4 siti in croce e non gli puoi propinare di tutto o robaccia senza senso con continuità, perchè prima o poi si stufa
    – il livello dei giornalisti è crollato, soprattutto per i redattori e gli inviati minori, riducendosi il loro lavoro ad un copia incolla di frasi e concetti di moda, al trascrivere veline passate dalle notizie Ansia di turno senza alcun vaglio critico o controllo della notizia, alla ripetizione di mantra non provati ma di tendenza: il tutto condito dalla completa ignoranza della materia di cui si stga scrivendo.
    Tutto ciò porta il lettore un po’ più acculturato, attento e dotato di senso critico a smettere di comprare quel giornale e a cercare le notizie altrove, cercando la qualità delle stesse.
    Il guaio è che quasi tutti i giornali sono ridotti così…..

    Post a Reply
  4. Qui abbiamo acqua in abbondanza, se ci mandano un pò di petrolio gli mandiamo il corrispondente di acqua.

    Post a Reply
    • Ho proveto a leggere ma non ci ho capito nulla!
      Cos’è? Un spot per la “green economy” dove qualcuno ci vuole spillare denaro?

    • Io so solo che c’è talmente inquinamento in Val Padana che con una -4 in quota non fa una mazza.. Giusto acquaneve coreografica.. Il resto sono gran balle.. Un film di Fellini diceva è umidiccia non attacca mica.. Il nevone sarebbe..

      Con una -5 è diverso, quindi sono balle.. però se fai una granita con la neve e del vino, con un calcio vai in moto..

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Translate »