Le Previsioni di CM – 06/12 Maggio 2019

Queste previsioni sono a cura di Flavio

————————————————————–

Situazione sinottica

Come anticipato la settimana scorsa, aria molto fredda di recente origine artica si è tuffata nel Mediterraneo centro-occidentale apportando condizioni diffuse di maltempo su buona parte dell’Europa centrale dove come previsto le nevicate hanno raggiunto quote prossime al piano. Maltempo anche sull’Italia, dove in queste ore la ciclogenesi originatasi a seguito dell’irruzione artica muove verso le regioni meridionali, con l’aria fredda che al suo seguito dilaga letteralmente sul Mediterraneo.

L’afflusso di aria artica scorre lungo il fianco orientale di un imponente ponte anticiclonico per l’entrata in fase della cellula artica con quella groenlandese e infine con quella atlantica. Il risultato è un fiume di aria artica che scorre pressoché indisturbato dall’estremo oriente siberiano (Mare dei Chuckchi) fin sulle regioni costiere del Nordafrica. Più ad ovest, un vortice atlantico incalza il ponte anticiclonico proprio laddove si presenta più debole, ovvero in prossimità delle isole britanniche (Fig.1).

La depressione atlantica riuscirà nella sua azione di sfondamento del ponte anticiclonico, e nella giornata di Mercoledì una profonda depressione porterà condizioni di maltempo sull’Europa occidentale, in trasferimento verso l’Italia settentrionale. Il campo di massa andrà aumentando gradualmente al seguito del passaggio perturbato, ma la tendenza alla formazione e al consolidamento di anticicloni alle alte latitudini potrebbe esporre l’Italia ad un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche sul finire della settimana per il transito di un nuovo impulso di aria artica.

Linea di tendenza per l’Italia

Lunedì migliora al Nord, centrali tirreniche con ampie schiarite col passare delle ore. Instabilità perturbata su centrali adriatiche e meridionali peninsulari, con piogge, rovesci e nevicate sull’Appennino alle quote medie, in miglioramento dalla serata.

Temperature in forte diminuzione al Sud. Venti tesi di maestrale al Centro e al Sud.

Martedì migliora anche al Meridione con ampie schiarite. Generali condizioni di stabilità sulle rimanenti regioni, con passaggi nuvolosi a carattere stratiforme al Nord e al Centro.

Temperature in aumento. Residui rinforzi di maestrale al Meridione.

Mercoledì perturbato al Nord con piogge, rovesci, temporali e nevicate al di sopra dei 1500/1700 metri. Molto nuvoloso sulle regioni centrali con piogge sparse su Toscana, Umbria e Marche, e tendenza a ulteriore peggioramento nella notte sull’alta Toscana con rovesci e temporali anche di forte intensità. Parzialmente nuvoloso sulla Sardegna in assenza di precipitazioni.Tempo stabile al Sud, con nuvolosità stratiforme in aumento sulle regioni tirreniche e ampie schiarite su quelle adriatiche e ioniche.

Temperature in aumento, sensibile sulle isole maggiori. Venti dai quadranti meridionali, con rinforzi sui bacini di ponente.

Giovedì migliora al mattino al Nord con ampie schiarite al Nordovest e residui rovesci sul Triveneto. Rapido peggioramento dalla tarda mattinata sulle Alpi, Emilia Romagna e Triveneto con piogge, rovesci e nevicate al di sopra dei 2000 metri. Cieli nuvolosi al Centro con precipitazioni deboli e sporadiche. Parzialmente nuvoloso al Sud.

Temperature in lieve ulteriore aumento al Sud, ventilazione occidentale sui bacini di ponente, libeccio al Sud.

Venerdì nuvolosità irregolare al Nord con precipitazioni sparse. Parzialmente nuvoloso o poco nuvoloso sulle restanti regioni.

Temperature stazionarie, ventilazione debole dai quadranti meridionali.

Sabato ampie schiarite sulle regioni nord-occidentali e tirreniche, fenomenologia da instabilità sui rilievi, e probabile aumento della nuvolosità su Triveneto, Romagna e regioni adriatiche. Domenica possibile irruzione di aria artica che interesserà maggiormente i versanti adriatici e le regioni meridionali con associata fenomenologia. Sensibile diminuzione delle temperature per ventilazione vivace dai quadranti settentrionali.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: admin

Share This Post On

2 Comments

  1. Visto che mi pare stia piovendo da qualche settimana, è possibile fare il punto sull’allarme siccità? Solo ridimensionato o a questo punto – considerando anche la neve caduta sulle Alpi – ne siamo fuori?

    Post a Reply
    • Lo vedremo nel commento mensile Fabrizio.
      gg

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »