Salta al contenuto

Le Previsioni di CM – 28 Ottobre / 3 Novembre 2019

Queste previsioni sono a cura di Flavio

————————————————————–

Situazione sinottica

Anticiclone sull’Atlantico settentrionale, con massimi a SW dell’Islanda, in fase con la cellula termica groenlandese. Più ad est scende aria molto fredda di origine artica, convogliata da una vastissima depressione centrata in prossimità degli Urali settentrionali e foriera di estese nevicate sulla Siberia, nonché causa di un aumento record dell’estensione dei ghiacci artici (comunque sui minimi della serie) in prossimità del Mare di Laptev. Più ad ovest agisce un vortice, impedito nel suo avanzamento zonale dalla cellula atlantica citata, e più a sud dalla presenza di valori elevati del campo di massa, in risposta all’azione del vortice mediterraneo che in queste ore muove verso il Sahara dopo aver portato condizioni di intenso maltempo sulla Sicilia (Fig.1).

Nel corso della settimana le strutture sinottiche citate evolveranno piuttosto rapidamente in senso zonale, per l’azione sempre più incisiva del getto. La cellula atlantica muoverà verso l’Europa orientale prima, e la Russia poi, dove assumerà connotati termici per l’afflusso di aria molto fredda nei giorni precedenti, convogliata dalla già citata depressione siberiana. L’evoluzione in questione lascerà campo libero all’azione nord-atlantica che, complice un getto particolarmente intenso, potrebbe avanzare franca in direzione dell’Europa centrale prima, e del Mediterraneo centrale in seconda battuta, dando origine a condizioni di tempo fresco e instabile a partire dalla fine della settimana entrante e per buona parte di quella successiva.

Sull’Italia la settimana sarà comunque movimentata, per l’intrusione di un nocciolo di aria fresca sul Mediterraneo centrale, a seguito dell’azione già citata, ovvero dello scorrimento di aria fredda di recente origine artica lungo il bordo orientale della cellula nord-atlantica. L’autunno fa il suo ingresso in grande stile sull’Italia, e in questa fase sembra ben intenzionato a mostrare il suo lato più “movimentato”.

Linea di tendenza per l’Italia

Lunedì Generali condizioni di stabilità su tutto il Paese con addensamenti sui crinali alpini e residua instabilità sulla Sicilia associata a precipitazioni sparse. Aumenta in serata la nuvolosità stratiforme sulle regioni settentrionali.

Temperature in diminuzione al Nord. Venti in rinforzo da scirocco sul Mar Ligure, deboli altrove.

Martedì peggiora rapidamente fin dal mattino sll’Appennino tosco-emiliano, alta Toscana e regione alpina di NE, con precipitazioni sparse. Peggiora ulteriormente in serata per ingresso più franco di correnti fresche dai quadranti nord-orientali con precipitazioni diffuse sul Triveneto ed Emilia Romagna, in trasferimento verso il resto delle regioni settentrionali. Nuvolosità e precipitazioni si estendono dalla serata alle restanti regioni centrali. Sud ancora in attesa, ma con residui piovaschi sulla Sicilia.

Temperature in diminuzione anche al Centro. Entra la bora in serata sull’alto Adriatico.

Mercoledì schiarite avanzano sui settori nord-orientali, in progressiva estensione al resto delle regioni settentrionali, dopo le piogge e le nevicate a quote medie della mattina sulle Alpi occidentali. Precipitazioni diffuse sulle regioni centrali peninsulari, in avanzamento verso il Meridione, con le estreme regioni meridionali ancora in attesa.

Temperature in diminuzione ovunque. Bora sull’Adriatico centro-settentrionale, venti forti di tramontana sui bacini di ponente.

Giovedì ampie schiarite al Nord, in estensione alle regioni centrali. Maltempo al Meridione con precipitazioni diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale.

Temperature in diminuzione al Centro-Sud. Ventilazione sostenuta dai quadranti settentrionali.

Venerdì iniziali condizioni di maltempo al Sud, in progressivo miglioramento nel corso delle ore. Generali condizioni di stabilità sulle restanti regioni, salvo aumento della nuvolosità stratiforme al Settentrione per il passaggio di una debole perturbazione sulle Alpi centro-occidentali.

Temperature in lieve aumento. Ventilazione settentrionale in attenuazione, entra il libeccio sui bacini nord-occidentali.

Sabato e Domenica veloce passaggio perturbato che muoverà da Nord a Sud con associate precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale. Rapido miglioramento nella giornata di Sabato al Nord, in progressiva estensione alle regioni centrali e meridionali nella giornata di domenica.

Temperature in diminuzione la domenica. Libeccio teso nella giornata di sabato, entra la tramontana nella giornata di domenica.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inAttualità

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »