Salta al contenuto

Le Previsioni di CM – 04/10 Ottobre 2021

Questa rubrica è curata da Flavio

——————————-

Una vasta area depressionaria estesa in senso meridiano dal Mare di Barents al Golfo di Biscaglia convoglia aria fredda di recente origine artica fin nel Mediterraneo occidentale dove le condizioni del tempo sono in peggioramento in queste ore. Più ad ovest avanza l’ex ciclone tropicale Sam, mentre ad est della struttura depressionaria agisce una vasta cellula anticiclonica dinamica centrata sulla Russia europea e supportata da un contributo stabilizzante nord-africano in quota che transita attraverso le regioni centro-meridionali italiane. Anticiclone termico sulla Groenlandia con temperature diffusamente infieriori a -30C su tutto l’altopiano (Fig.1).

L’avanzata di Sam faciliterà la rimonta anticiclonica dinamica sul vicino Atlantico, con conseguente formazione di un vasto ponte anticiclonico per ingresso in fase con la cellula russa. Questo facilierà l’isolamento di un minimo chiuso di geopotenziale proprio sulla penisola italiana, che influenzerà le condizioni del tempo per tutta la settimana a causa del blocco anticiclonico ad est, e dell’afflusso concomitante di aria fresca proveniente dai Balcani.

È autunno sull’Italia. E non solo da calendario.

Consigli per il Rescue Team

Niente consigli per il Rescue Team questa settimana, perché vale la pena scriverci un post dedicato, che uscirà questa settimana a firma di Lupicino (spoiler: si parlerà di Antartide).

Linea di tendenza per l’Italia

Lunedì: al Nord nuvolosità in rapido aumento a partire dai settori occidentali con precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, localmente intense e abbondanti. Nubi e piogge dalla mattina anche sulla Toscana, in estensione in serata sulle restanti regioni centrali tirreniche dove si presenteranno a carattere sparso. Parzialmente nuvoloso sulle centrali adriatiche e al Meridione.

Temperature in aumento sulla Sardegna. Ventilazione vivace dai quadranti meridionali su tutti i bacini.

Martedì: irregolarmente nuvoloso al Nord con precipitazioni sparse. Nuvolosità variabile al Centro con annuvolamenti alternati ad ampie schiarite. Peggiora al Meridione con rovesci sparsi, più intensi e abbondanti sulle regioni del basso Tirreno.

Temperature in temporaneo aumento al Meridione. Ventilazione sostenuta occidentale sui bacini di ponente, con rinforzi su Mar Ligure e alto Tirreno. Scirocco intenso su Adriatico.

Mercoledì ancora nubi e rovesci diffusi al Nord e al Centro in un contesto di generale instabilità. Migliora in serata sul Nordovest e peggiora temporaneamente sull’Emilia Romagna con fenomeni localmente intensi. Al Sud nuvolosità irregolare con basse probabilità di precipitazioni.

Temperature in diminuzione. Venti di ponente sostenuti su tutti i bacini occidentali, con rinforzi su Mar Ligure e alto Tirreno. Resiste lo scirocco su Ionio e Adriatico.

Da Giovedì a Domenica generali condizioni di variabilità al Nord con basso rischio di precipitazioni e occasioni per ampie schiarite. Condizioni di instabilità sulle regioni centro-meridionali con occasioni per rovesci e temporali sparsi specie nelle ore più calde della giornata e, nelle ore notturne, a ridosso delle zone costiere come fisiologicamente accade in queste situazioni sul finire dell’estate in cui il mare è ancora caldo in presenza di valori bassi del geopotenziale.

Temperature ulteriore diminuzione, fresco ovunque. Primi freddi al mattino sulla Valpadana. Ventilazione vivace dai quadranti settentrionali in progressiva attenuazione.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inAttualità

5 Comments

  1. Roberto

    Giornata difficile ieri dalle mie parti. (Savona ed entroterra limitrofo). Leggo di record precipitativi da sedicenti siti meteo. Sono dati corretti e, dunque, affidabili?

    • Ogni osservazione va verificata, ma le precipitazioni cumulatesi ieri sono senz’altro eccezionali. Non senza precedenti ma eccezionali.

  2. FabioDue

    Avrei una domanda: ad oggi è possibile stabilire una linea di tendenza per il prosieguo dell’autunno e per la transizione verso l’inverno? In caso positivo, che cosa possiamo attenderci?

    • Ci sono dei segnali abbastanza netti di un repentino indebolimento del VPS nel medio termine, cosa che potrebbe sfociare in un assetto meridiano della circolazione atmosferica sull’area europea piuttosto precoce. Da come questo avverrà, se avverrà, dipenderà la fase successiva, ovvero la transizione verso l’inverno. Se la modifica sarà importante ma non completa, potrebbero continuare a prevalere circolazioni meridiane. Se invece sarà molto importante, dopo i primi effetti ci sarà la ripresa della zonalità e sarà anche lunga. Vedremo.
      GG

    • FabioDue

      Grazie davvero a Guido Guidi per la risposta.
      Insomma, una seconda parte dell’autunno e l’inizio dell’inverno tutti da scoprire.

Rispondi a Roberto Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »