Salta al contenuto

Un software indispensabile, Tinn-R

Da qualche tempo ormai, su CM, abbiamo incentivato l’utilizzo di R come engine statistico per condurre le nostre analisi climatiche, e non solo. Oggi desideriamo portare alla vostra attenzione un software, anch’esso Open Source, che semplificherà la nostra e la vostra vita nell’uso quotidiano di R. Stiamo parlando di Tinn-R, editor speciale, molto speciale, di testo. Premettiamo che questo articolo interesserà maggiormente gli utenti di Microsoft Windows, per gli utenti di Linux, invece, è sicuramente un argomento superato, vista la flessibilità degli editor presenti per questo sistema operativo.

A prima vista Tinn-R può sembrare un rimpiazzo evoluto di Wordpad e lo è, sia chiaro, ma non solo. Tinn-R è in grado di mettervi in collegamento diretto con la vostra installazione di R, passando i comandi che di volta in volta inserite. Ciò vi consente di effettuare il debug del vostro codice in tempo reale.

Innanzitutto chiariamo il perchè si renda necessario un editor di testi per R. Il problema con cui noi utenti ci scontriamo subito è il ritorno di riga, la presenza di spazi non richiesti e altre amenità che un elaboratore di testi evoluto aggiunge al nostro codice. Nel momento in cui andiamo a eseguire il copia-incolla dall’editor alla console di R, desideriamo che quanto abbiamo scritto, sia esattamente quanto venga riportato. Purtroppo non è così. Un palliativo è l’utilizzo del programma “Blocco note” presente nell’installazione di Microsoft Windows, le cui funzionalità però sono piuttosto limitate.

Tinn-R oltre a inserire il codice puro, ci consente di evidenziare la sintassi in base al linguaggio utilizzato. Chiaramente, visto che stiamo parlando di R, opteremo per questa selezione e così, una semplice schermata di testo, si trasformerà come segue:

Prima

Dopo

Tinn-R, oltre a possedere un evoluto editor di testi, consente di scambiare le informazioni con la vostra installazione di R. Tramite l’apposito menu, potrete caricare la shell di R ed inviare in tempo reale il codice che state inserendo. Il collegamento avviene tramite due modalità. Nella prima, Tinn-R stabilisce una connessione con l’interfaccia grafica di R: questa opzione è disponibile solo se avete installato una User Interface. Per citarne alcune: RGui, JGR, RTerm. La seconda modalità, invece, consiste nel caricare la shell vera e propria di R, dividendo lo schermo in due zone: nella parte in alto, Tinn-R, nella metà sottostante R. In questo modo avrete la possibilità di inserire il codice e di eseguirne immediatamente il debug.

Tinn-R e R lavorano insieme

Altre funzionalità:

  • Possibilità di lavorare su più file contemporaneamente e su file di lunghezza illimitata;
  • Visualizza le differenze tra file, per semplificare il processo di revisione;
  • Diverse tipologie di sintassi (R, ma non solo: C++, Assembler, PHP, HTML, JAVA, Javascript ecc.);
  • Esportazione in: HTML, TeX, ASCII, R.

Il programma è Open Source, quindi liberamente utilizzabile. E’ possibile ottenere programma e manuali visitando il sito ufficiale.

Reblog this post [with Zemanta]
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inR

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »