Salta al contenuto

Questa poi è il massimo!

Non c’è limite alle magre figure. Il governo inglese, per mano del capo del Dipartimento per l’Energia e Cambiamento Climatico (DECC), al secolo Ed Milliband, noto attivista dell’AGW, aveva commissionato una serie di pubblicità per risollevare le sorti del consenso dell’opinione pubblica sul terrore da clima che cambia, cambierà e sarà sempre peggio.

La trovata pubblicitaria? Far uso di filastrocche per bambini con testo riadattato, per una più efficace penetrazione nelle tenere menti delle generazioni del futuro e nelle più toste menti di quelle attuali. L’autorità di controllo dei messaggi pubblicitari si è vista arrivare oltre novecento reclami per manifesta a-scientificità dei messaggi veicolati. Non sapendo che pesci prendere, i controllori hanno deciso di confrontare le varie amenità descritte nelle pubblicità con quanto scritto nell’ultimo rapporto dell’IPCC (che di per sé quanto a catastrofismo è già a buon punto), scoprendo che almeno due delle pubblicità, tra poster, minifilmati etc etc, esageravano decisamente anche il più spaventoso degli scenari descritti dal panel.

Risultato, le pubblicità devono essere ritirate, con grave imbarazzo per il predetto funzionario-attivista. Fossi un cittadino inglese chiederei che gli fosse presentato il conto.

NB: qui su Apcom e qui sul Times on line.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inIn breve

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »