Le Previsioni di CM – 2/8 Settembre 2019

Queste previsioni sono a cura di Flavio

————————————————————–

Situazione sinottica

Anticiclone termico sulla Groenlandia e vortice depressionario sul Mare del Nord. Alta pressione dinamica sulla Russia e cellula atlantica che si mantiene a ovest dell’Iberia. Più ad est, tra l’Europa centrale e il Mediterraneo il campo di massa è piuttosto debole, e l’infiltrazione di aria fresca dai quadranti settentrionali contrasta con l’aria umida e calda preesistente dando origine a diffusi fenomeni di instabilità.

Nel corso della settimana il cavo d’onda in quota sul Mediterraneo muoverà verso levante sotto la spinta della cellula atlantica, che tuttavia non riuscirà ad avanzare oltre l’Iberia, per l’incalzare di un impulso di aria artica pilotato dal nocciolo di aria gelida che si è posizionato tra la Groenlandia, il Mare di Barents e il bacino centrale dell’Artico. L’impulso artico non riuscirà a sfondare nel cuore del Meditterraneo, ma regalerà comunque un assaggio di autunno a gran parte dell’Europa.

L’Italia sarà interessata piuttosto marginalmente dall’avvezione di aria artica, ma il campo termico risentirà comunque dell’evoluzione sinottica descritta. Se a questa si aggiunge la diminuzione costante del soleggiamento, anche un po’ di italiani sentiranno odore d’autunno, specie al mattino sulle regioni settentrionali.

L’estate meteorologica ci lascia qui, e con questa speriamo di essere lasciati in pace anche noi dalla sarabanda di clima-castronerie mediatiche che sottendono ormai in maniera evidentissima ad una agenda squisitamente politica. Nessuno si illuda, ché ogni mese ha le sue pene, giornalisticamente parlando: settembre regala spesso soddisfazioni a chi campa di clima-catastrofismo, che finito il tempo del “caldo estremo” arriva, quasi al fotofinish, quello dei “cicloni estremi”.

Per chi vuole gustarsi la propria vita, giorno per giorno, fregandosene degli oracoli di sventura e dei distributori di depressione a gettone, inizia un periodo bellissimo dell’anno, dal punto di vista climatico: quello in cui godersi le spiagge deserte e il mare ancora caldo, i colori dei boschi, le uscite per funghi, il piacevole tepore di una copertina. Ché la vita è bella, e i cattivi sentimenti stanno bene soltanto là dove si è pagati per partorirli, e per distribuirli come i mali del vaso di Pandora.

Buon autunno a tutti.

 

Linea di tendenza per l’Italia

Lunedì condizioni di instabilità diffusa su tutto il Paese, con rovesci e temporali diffusi, specie sulle zone interne e montuose e nelle ore più calde.

Temperature in lieve diminuzione, venti generalmente deboli ma entra il maestrale, sostenuto, sui canali di Sardegna e Sicilia.

Martedì ampie schiarite al Nord e al Centro dopo i rovesci e i temporali della mattina sulle regioni adriatiche. Spiccata instabilità al Meridione con rovesci e temporali diffusi, anche di forte intensità sulla regione appenninica.

Temperature in ulteriore lieve diminuzione al Centro-Sud. Venti tesi dai quadranti settentrionali.

Mercoledì persiste il maltempo su Calabria e Sicilia con rovesci e temporali, anche di forte intensità. Ampie schiarite sul resto del Paese.

Temperature stazionarie, ventilazione dai quadranti settentrionali in graduale attenuazione con rinforzi sul basso Adriatico e Ionio.

Giovedì passaggio perturbato al Nord con rovesci e temporali in rapido trasferimento da ovest a est. Parzialmente nuvoloso sulle regioni centrali e ampie schiarite al Meridione, con graduale miglioramento anche sull’estremo Sud dopo i rovesci del mattino tra Calabria e Sicilia.

Temperature in diminuzione dalla sera al Nord, venti di maestrale si bacini di ponente con rinforzi sul Mare di Sardegna.

Venerdì nuvolosità e rovesci associati in trasferimento sulle regioni centrali, e successivamente su quelle meridionali dei versanti adriatici. Condizioni di variabilità sulle restanti regioni meridionali con qualche piovasco. Ampie schiarite al Nord.

Temperature in diminuzione, ventilazione di maestrale, vivace sui bacini di ponente.

Sabato e Domenica condizioni di variabilità perturbata al Centro-Sud, con acquazzoni sparsi alternati a schiarite. Tempo più stabile al Settentrione con prevalenza di spazi soleggiati.

Temperature in lieve ulteriore diminuzione, fresco al mattino sulle regioni settentrionali.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »