Rinnovabili? Semplicemente non funzionano, parola di Google

Posted on 26 novembre 2014
Articolo di

Per dar forza ad un argomento una volta si diceva "lo ha detto la televisione", ora, più semplicemente, lo dice internet.  E quando dici internet dici Google e pochi altri giganti, ma soprattutto Google. Non è però della potenza nella raccolta e gestione delle informazioni dell'azienda di Mountain View che ci interessa parlare oggi, quanto piuttosto della sua potenza economica e finanziaria, derivata certamente dalla prima, ma oggi forse ...

Read More


Stima quantitativa del contributo della massa all’aumento del livello del mare.

Articolo di

Il livello del mare è una grandezza fisica che è stata misurata da secoli in quanto estremamente importante per le opere costiere realizzate dall'uomo. La superficie del mare è una superficie equipotenziale (ogni punto della superficie marina ha la stessa energia potenziale rispetto al centro di massa della Terra) e rappresenta la forma della Terra. Una volta (circa quaranta anni fa) si diceva che il Geoide, ovvero la superficie della Terra, ...

Read More


Outlook inverno 2014-2015 su base IZE

Questo articolo è il primo outlook stagionale per il prossimo inverno 2014-2015 per il quale ci avvaliamo del contributo dell'indice IZE. Cercheremo, al meglio delle nostre conoscenze, di tracciare una possibile caratteristica dominante per la prossima stagione invernale. Prima di entrare nella questione è giusto precisare ancora una volta che quanto leggerete è frutto di una molteplicità di origini: l’analisi della situazione oceano-t...

Read More


Il respiro di Gaia si fa più profondo

Posted on 23 novembre 2014
Articolo di

Il titolo di questo post fa riferimento all'intuizione di James Lovelock, una descrizione del ciclo stagionale della CO2 notoriamente soggetta a variazioni di grande ampiezza scandite dall'alternarsi delle stagioni di sviluppo e quiete della biosfera. Un'intuizione poetica e geniale allo stesso tempo. Beh, dai dati raccolti negli ultimi decenni, l'ampiezza di questo ciclo sembra essere divenuta ancora maggiore. Insomma, questo malandato (?) ...

Read More


Tim Palmer su Nature: modelli climatici, l’unione fa la forza

Posted on 22 novembre 2014
Articolo di

Tim Palmer è un ricercatore del Centro Europeo per le Previsioni a Medio termine (ECMWF), notoriamente un centro di eccellenza, ove non il centro di eccellenza per la produzione di previsioni numeriche meteorologiche, cioè di modelli per le previsioni del tempo. Nell'ultimo numero di Nature c'è un suo editoriale molto interessante in cui affronta il tema della necessità di superare l'empasse in cui si trovano attualmente i modelli di ...

Read More


In tema di CO2, policy, emissioni e previsioni

Il video qui sopra viene dalla NASA. Sembra qualcosa di molto reale ma non lo è, perché si tratta di una rappresentazione modellistica delle dinamiche con cui si muove l'anidride carbonica in atmosfera. E' però anche un'operazione con un livello di dettaglio mai raggiunto sin'ora, resa possibile grazie all'impiego di un modello ad altissima risoluzione cui è stato 'insegnato' come dovrebbe muoversi la CO2. Si vedono le zone dove è prepond...

Read More


La pausa nelle temperature. Sì, ma da quando? E il cherry picking?

Articolo di

"Most of the recent research tends to agree with natural variability beeing the most probable cause of the last 15-year hiatus in surface temperature as MDV is currently on a negative phase" (Macias et al., 2014, PloseOne, Vol 9, issue 9, e107222) [MDV= Multi Decadal Variability].  Nell'articolo, di settembre 2014, da cui è tratta questa frase, la pausa delle temperature ha una durata di 15 anni ma abitualmente si leggono "accreditamenti" di ...

Read More


Rubbia, il clima e l’energia: nulla si crea nulla si distrugge ma tutto si trasforma

Articolo di

Dal 26 al 28 settembre scorso si è tenuta a Trieste la Conferenza Nazionale sull'energia del futuro. In quella occasione, al Teatro Politeama Rossetti, Carlo Rubbia ha tenuto una relazione sul tema di cui è possibile leggere un dettagliato resoconto qui. Qui registriamo solo gli aspetti relativi al global warming. Il premio Nobel per la Fisica nel 1984 ha affermato che la politica energetica europea degli ultimi decenni “fa perno sull'o...

Read More


Quando clima e tempo sono in un mare di byte

Qualche giorno fa, appena alla fine di ottobre, è circolata la notizia che lo UK Met Office pianifica di dotarsi di un nuovo super computer ad elevatissima capacità dal costo di 97 milioni di sterline. I media ci hanno ricamato su parecchio prevedendo previsioni (scusate il gioco di parole) con grandissimo dettaglio e precisione, sia in campo meteorologico, che stagionale, che climatico. Per chi opera nel settore, credo sia difficile nascond...

Read More


Una cattiva annata per l’Olivo e la meteorologia ha fatto la sua parte

Posted on 17 novembre 2014
Articolo di

Originario del bacino del Mediterraneo (Breton et al., 2012) l’olivo è pianta che in Italia occupa un areale vasto e che di estende dall’area rivierasca dei grandi laghi Prealpini fino all’estremo meridione. L’olivo è specie agraria che si caratterizza per una tipica tendenza all’alternanza, nel senso che un anno (anno di carica) produce molto e l’anno dopo (anno di scarica) produce poco. Sottolineo che l’alternanza è un ...

Read More


Cina e Asia tra la PEG e l’Optimum Medioevale, l’ENSO, l’AMO e la NAO fecero la differenza

Cina e Asia, perché occuparci di realtà meteorologiche così lontane da noi? Semplice, perché sono a est e quello che arriva lì, bene o male, prima è passato di qua. Accade così che le dinamiche di lungo periodo della NAO (North Atlantic Oscillation) e l'AMO (Atlantic Multidecadal Oscillation), pare abbiano avuto un ruolo nel battere il tempo di lunghi periodi di maggiore umidità o siccità nell'estremo oriente, insieme ad un altro ...

Read More


Expo 2015: Chi di Vandana Shiva ferisce prima o poi perisce

Posted on 15 novembre 2014

Confido nel fatto che i lettori di CM abbiano un'età tale per cui si ricordano ancora cos'è una fionda o, come la chiamavamo quando mi spaccavo la testa ogni due per tre, mazzafionda. In caso di confidenza mal riposta spiego: la mazzafionda è un oggetto affascinante ma assai pericoloso, non solo perché se ben costruita permette di lanciare oggetti di piccole dimensioni a velocità siderali verso il nemico, ma anche perché se non ben usata, ...

Read More


Se n’è andato un Maestro

Posted on 14 novembre 2014
Articolo di

Ieri, all'età di 97 anni, è morto il Generale Andrea Baroni. Una vita consumata attraverso epoche le cui difficoltà e tragedie sono giunte alla nostra generazione solo sui libri di storia. Ma, soprattutto, una vita spesa per la passione che ci accomuna, la meteorologia. E' buffo e strano come certe persone si avvertano vicine anche avendole solo appena incontrate o conosciute. Personalmente ho incontrato il Gen. Baroni una sola volta ...

Read More


Spettacolare!

Posted on 14 novembre 2014
Articolo di

Il video qui sotto viene da WUWT, è una ripresa amatoriale fatta da un pilota in volo sull'Oceano Indiano. Durante la tempesta di fulmini associata alla forte convezione, è stato incidentalmente catturato un Transient Luminous Event (TLE, nello specifico un Gigantic Jet), ossia un fenomeno della famiglia dei fulmini dell'alta atmosfera. Confesso che qui finisce gran parte di quello che ne sapevo, per cui ho deciso di dare un'occhiata ...

Read More


Sorriso e mal di pancia

Come sempre in chiaroscuro o, se preferite, un colpo al cerchio e uno alla botte. Sono giorni di maltempo sull'Italia, una volta lo chiamavamo autunno. Sono giorni di piogge abbondanti e eventi intensi, giorni di gran vociare, sul come, dove e, soprattutto perché. Quando invece è così semplice: piove perché guidiamo un'auto, scaldiamo le nostre case, illuminiamo le nostre strade. Prima di tutto questo, infatti, a novembre si andava al ...

Read More