Lettura: Le sfide di oggi e domani della scienza atmosferica

Articolo di

Un paio di giorni fa mi sono imbattuto in un articolo molto interessante pubblicato su Frontiers. Si parla di 12 aree tematiche, tutte inerenti le scienze atmosferiche, descrivendone lo stato dell'arte e le necessità di approfondimento. Il fine è naturalmente quello di migliorare il livello di conoscenza del comportamento dell'atmosfera e delle sue interazioni con le altre componenti del sistema. Qui sotto, il tweet di Roger Pielke Sr con i ...

Read More


La mappa del mondo che (non) verrà

Articolo di

L'immagine qui sopra è estratta da un poster, che qui potete scaricare per intero in pdf perché altrimenti non c'è verso di entrare nel particolare, che lo UK Met Office ha generato per riassumere in un solo documento tutti o quasi gli anatemi socio-climatici lanciati negli ultimi anni. Il primo presupposto, ovviamente, è che il clima sia destinato a cambiare per mano dell'uomo, per cui attraverso un intricato percorso di cause ed ...

Read More


El Niño 2014-2015: sarà un bambinello o un bimbetto?

Posted on 21 luglio 2014

Tutto il mondo della meteorologia e del clima sta seguendo le dinamiche climatiche del Pacifico equatoriale e lo sviluppo di El Niño da mesi, praticamente da quando c'è stato il primo impulso di inversione degli Alisei e la formazione della Kelvin Wave che ha trasportato un bel po' di acqua calda verso la costa orientale dell'oceano. Ma, come si legge nell'ultimo post di Bob Tisdale, uno dei blogger più attivi su questo argomento, i ...

Read More


John Christy sul NYT e un notevole siparietto con Kerry Emmanuel

Posted on 20 luglio 2014

Sono due scienziati Christy ed Emmanuel, entrambi famosi e rispettabili. Il primo è scettico, il secondo no. Alcuni giorni fa il NYT ha dedicato un pezzo a Christy e al suo scetticismo, una specie di biografia con ampio uso delle virgolette. Tra queste frasi mi ha colpito più di tutte quella in cui Christy afferma di essere uno scienziato "data driven" cioè guidato solo dai dati, da ciò che succede realmente. Forse per non incorrere ...

Read More


Ancora sugli eventi estremi

Posted on 19 luglio 2014
Articolo di

Sempre in argomento con il post di ieri sulla pubblicazione del report targato WMO circa ciò che è accaduto negli ultimi 30 anni. L'immagine in testa a questo post viene dal blog di Roger Pielke jr, i dati sono di Munich Re e delle Nazioni Unite. Nel grafico, il 2014 è rappresentato ovviamente solo per il primo semestre. A meno di una serie di cataclismi e anche ipotizzando che nei prossimi 6 mesi accadano eventi intensi con lo stesso ...

Read More


Eventi estremi, pubblicato l’Atlante WMO della mortalità e dei danni economici

Posted on 18 luglio 2014
Articolo di

Lunedì e martedì scorsi (14 e 15 luglio) ha avuto luogo a Ginevra la prima sessione del Preparatory Commitee Meeting per la terza conferenza mondiale delle Nazioni Unite sulla riduzione del rischio da disastri naturali. A margine dei lavori è stato pubblicato l'Atlas of Mortalityand Economic Losses from Weather, Climate and Water Extremes 1970-2012. Il volume, curato dall'Organizzazione Meteorologica Mondiale (WMO) e dal Centre for ...

Read More


Rassegna stampa, così, per stimolare la discussione

Come dire, voi dite la vostra che io dirò la mia, ma soltanto dopo. Mentre ci stiamo 'godendo' questa tipica estate mediterranea (che non significa sole da giugno a settembre come insegnano gli annali climatologici), impazza la discussione sull'affidabilità delle previsioni. Anche questo è tipico dell'estate e dei periodi di festa, cioè di quelle situazioni in cui le redazioni si svuotano e riempire le pagine è un po' più complicato. ...

Read More


Un mare pieno di trottole

In termini climatici l'oceano è un posto tranquillo. Certo, c'è un sacco di calore da trasportare dall'equatore verso le alte latitudini, ma il mare non ha fretta. La circolazione termoalina, il flusso di correnti di superficie e di profondità innescata dalle differenze di temperatura e salinità si dice che impieghi centinaia d'anni per un ciclo completo. Alcune parti di questo immenso nastro trasportatore sono assai note anche al grande ...

Read More


Per chi volesse sentire delle voci diverse dal solito

Posted on 15 luglio 2014

L'Heartland Institute, think tank che ha da tempo deciso di sposare la causa dello scetticismo sul tema dei cambiamenti climatici, ha ospitato la nona conferenza sul clima (ICCC9). A questo indirizzo web, sono disponibili tutti gli interventi. Praticamente ci sono tutti i nomi che circolano normalmente sulle nostre pagine. Molti ricercatori, opinionisti e/o esperti a vario titolo. Naturalmente, la faccenda è passata del tutto inosservata sui ...

Read More


VERSO UN NUOVO CONCETTO DI CLINO – La nuova definizione proposta dalla Commissione di Climatologia del WMO

Articolo di

Con questo post ci proponiamo di commentare il comunicato stampa dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale (World Meteorological Organization - WMO) consultabile qui perché riporta una notizia di grande importanza per chi opera nel settore della climatologia. Premetto che WMO è l’agenzia delle Nazioni Unite deputata a definire e divulgare le normative in ambito meteorologico e climatologico. Tale attività è per lo più condotta con ...

Read More


Ma quale Hockey Stick!

Articolo di

Guido Travaglini, ricercatore dell'Università La Sapienza di Roma, sta continuando la sua esplorazione statistica delle serie storiche di temperatura (qui il suo precedente contributo sulle nostre pagine). Ora ha pubblicato su Pattern Recognition in Physics un nuovo paper del quale mi ha mandato un'ampia descrizione. Ve la propongo di seguito, mentre in fondo al post troverete i link al paper ed ai codici impiegati nella sua ricerca. Si tratta ...

Read More


Pensatoi del pensiero unico

Posted on 13 luglio 2014

Sono buoni. Lo fanno per noi. Perché, in tutta evidenza, non siamo capaci di pensare con la nostra testa. E se per caso qualcuno lo fa e dopo aver pensato come loro per un bel po' decide di fare un pensiero diverso lo buttano fuori. Si chiama pensiero unico, si chiama conformismo, si chiama difesa dello statu quo e conservazione di un enorme giro di interessi, cui è stato dato in modo geniale un fine salvifico. È una storia che si ripete ...

Read More


Milano sott’acqua, non è per la pioggia

Articolo di

Un evento precipitativo con tempi di ritorno inferiori a 10 anni rientra secondo voi nella normale gestione delle acque meteoriche? Un evento precipitativo che scarica tra i 25 e i 40mm in un giorno sulla città è intenso o eccezionale? A queste semplici domande, Luigi Mariani risponde dati e numeri alla mano su La nuova Bussola Quotidiana, aggiungendo alcune considerazioni di semplice buon senso che a quanto pare condividono tutti tranne ...

Read More


Togli la spina dal serbatoio

Posted on 11 luglio 2014
Articolo di

Pubblicità ingannevole, per questo pare siano state richiamate due compagnie di car sharing francesi, ree di aver dichiarato di mettere a disposizione della loro clientela un servizio 100% ecologico. Lo ha scritto Il Fatto Quotidiano la settimana scorsa. Pare infatti che ad una analisi un po' più approfondita, il verde delle auto elettriche risulti parecchio sbiadito, addirittura più del grigiore delle auto tradizionali. A conti fatti, nel ...

Read More


Un paio di grafici al giorno

Posted on 11 luglio 2014

Dal blog di Roger Pielke Jr, due curve molto interessanti. Rappresentano la quantità di cibo pro-capite e la totalità della terra destinata alla coltivazione, naturalmente nel tempo. L'argomento non è affatto semplice e tantomeno è semplificabile in due sole curve, per cui vi consiglio di andare a leggere il post di Pileke e il materiale che rende disponibile. Nonostante ciò il messaggio è chiaro. Stiamo producendo più cibo con ...

Read More