Salta al contenuto

Le Previsioni di CM – 23/29 Settembre 2019

Queste previsioni sono a cura di Flavio

————————————————————–

Situazione sinottica

Configurazione sinottica “a Omega” sui quadranti europei, per l’azione concomitante di due vaste saccature: la prima ad ovest delle isole britanniche, alimentata da aria fresca e umida in discesa dal Labrador, e la seconda sulla Russia europea alimentata da aria fredda di recente origine polare che apporta in queste ore nevicate precoci tra la Carelia e la regione degli Urali. In mezzo, un ponte anticiclonico esteso per molte migliaia di chilometri dall’Europa centrale fino al bacino centrale dell’Artico. Una modesta ondulazione avanza in queste ore verso l’Italia, portando nuvolosità  fenomeni sparsi sulle regioni nord-occidentali in estensione al resto del Nord e alle regioni centrali (Fig.1).

Nel corso della settimana, la rinnovata spinta del getto non permetterà comunque alla depressione atlantica di avanzare verso levante, per l’opposizione della cellula scandinava che entrerà in fase con quella groenlandese formando un ponte anticiclonico che dal Canada si spingerà fin verso la Russia europea. Il vortice atlantico si isolerà quindi in un minimo chiuso di geopotenziale, intrappolato tra il ponte anticiclonico alle alte latitudini già citato, e il flusso secondario prevalente alle latitudini inferiori.

Inizia oggi l’autunno astronomico, e la circolazione sinottica generale ne è specchio fedele, col raffreddamento molto rapido dell’Artico, l’aumento altrettanto veloce della copertura nevosa sulla Siberia, e con le condizioni anticicloniche che continuano a persistere alle latitudini inferiori del quadrante europeo. La presenza di anticicloni alle alte latitudini non è comunque garanzia di stabilità nel lungo termine, e si associa ad una configurazione sinottica generale che continua a risentire della persistenza di condizioni di AO prevalentemente negativa.

Buon autunno a tutti.

Linea di tendenza per l’Italia

Lunedì aumento rapido della nuvolosità al Nord con piogge e rovesci in veloce spostamento verso levante ed estensione alle regioni centrali peninsulari. Al mattino piogge e rovesci sul meridione peninsulare in rapido spostamento verso la Puglia, con associate schiarite e nuovo peggioramento in serata con piogge sparse in trasferimento dalle regioni centrali a quelle meridionali peninsulari, specie versanti adriatici. Schiarite più ampie sulle isole maggiori.

Temperature in aumento sulle esteme regioni meridionali. Venti occidentali sui bacini di ponente, meridionali sullo Jonio.

Martedì generali condizioni di bel tempo su tutto il Paese, con nuvolosità irregolare al mattino al Centro-Sud peninsulare, in rapido miglioramento.

Temperature in diminuzione, ventilazione vivace di maestrale sui bacini centro-meridionali.

Mercoledì rapido passaggio nuvoloso da ovest verso est, con precipitazioni sparse al Nord e al Centro, specie su arco alpino orientale e versilia. Ampie schiarite sull’estremo Sud e isole maggiori.

Temperature generalmente stazionarie, venti in prevalenza occidentali con rinforzi su Tirreno centro-settentrionale.

Da Giovedì a Sabato prevalenza di condizioni di stabilità pur in presenza di qualche passaggio nuvoloso specie su Versilia e Tirreno meridionale, con qualche sporadica precipitazione.

Temperature stazionarie o in lieve aumento. Ventilazione di maestrale inizialmente vivace, in progressiva attenuazione.

Domenica possibile peggioramento al Settentrione con piogge e rovesci diffusi.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inAttualità

3 Comments

  1. Roberto

    Vi leggo spesso con piacere ed interesse.
    Chiedo solo se a vostro avviso vi sono falle o carenze nell’opera svolta dai servizi regionali, penso all’allerta arancione diramato dall’ARPAL Liguria per la scorsa domenica, rivelatosi poi (meglio così) errato.
    È possibile che l’orografia ligure accenti l’imprevedibilità delle precipitazioni?

    • Roberto,
      la conformazione orografica del territorio ha sempre un ruolo sostanziale nelle condizioni atmosferiche, ma, se ben descritta nei modelli utilizzati, non dovrebbe condizionare l’attendibilità delle previsioni. Al riguardo, non è certo questa la sede per discutere sul lavoro dei Servizi Meteorologici, siano essi regionali, nazionali, commerciali o pubblici. Resta però un fatto, quanto svolto in materia di prevenzione e protezione dagli organi di Protezione Civile va sempre nella direzione della salvaguardia della sicurezza dei cittadini, cui spetta esclusivamente il compito di seguire con attenzione le indicazioni ricevute senza alcuna discrezione.
      gg

  2. Gian Marco Sigismondi

    Una curiosita’ : il driver che adottate sono sempre le mappe ECMF? ( a mio parere le migliori per Europa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »