Le Previsioni di CM – 13/19 Gennaio 2020

Queste previsioni sono a cura di Flavio

————————————————————–

Situazione sinottica

Il flusso principale continua a proporre profonde depressioni in successione che muovono dal Canada in direzione del Mare del Nord, della Scandinavia e del Mare di Kara, sostenute da un getto sempre molto forte, cui si associa un fronte polare poco ondulato sul comparto europeo. Più a sud prevale il secondario anticlonico, ma con un minimo chiuso di geopotenziale che si estende dal Sahra alerino fin sulle regioni meridionali italiane dove le condizioni atmosferiche nello scorso weekend sono state all’insegna dell’instabilità. Un debole ponte anticiclonico mette in comunicazione la cellula atlantica con quella russa attraverso l’Europa centrale e i Balcani (Fig.1).

Nel corso della settimana l’approfondirsi di un vortice tra l’Islanda e le isole britanniche si assocerà alla formazione di una ondulazione del flusso principale fino in prossimità delle isole Azzorre, con conseguente rimonta anticiclonica secondo i meridiani sul Mediterraneo centrale e formazione di un ponte anticiclonico che dal Nordafrica si spingerà fin sulla Russia europea. La spinta del getto, tuttavia, potrebbe smantellare velocemente la struttura in questione, proponendo l’avanzata di sistemi depressionari a latitudini inferiori a quelle delle scorse settimane, con coinvolgimento delle regioni centro-settentrionali italiane.

Sul finire della settimana, una pulsazione anticiclonica dal vicino Atlantico in direzione delle isole britanniche potrebbe portare scompiglio sul quadrante europeo, con conseguenze ancora difficili da decifrare al momento.

Linea di tendenza per l’Italia

Lunedì residui addensamenti sulle regioni ioniche associati a locali deboli rovesci in miglioramento nel corso della giornata. Altrove condizioni generali di stabilità salvo addensamenti stratiformi serali sulla Liguria associati a qualche debole e sporadica precipitazione.

Temperature in diminuzione al Nord. Venti sostenuti dai quadranti orientali sullo Jonio.

Martedì gli ultimi addensamenti abbandonano Sicilia e Calabria ionica, ancora stratificazioni nuvolose sulla liguria con deboli e sporadiche precipitazioni. Stabilità altrove. Foschie e nebbie in Valpadana e nelle zone pianeggianti e valli del Centro.

Temperature stazionarie, venti sostenuti di grecale sullo Jonio.

Mercoledì generali condizioni di stabilità su tutte le regioni. Nebbioso al Nord, specie su settori occidentali. Nebbie e foschie anche nelle valli e zone pianeggianti del Centro.

Temperature in leggero aumento. Venti sostenuti di tramontana su Jonio e basso Adriatico.

Giovedì condizioni di stabilità con stratificazioni nuvolose in transito dalle regioni centro-settentrionali verso il Meridione.

Temperature stazionarie, ventilazione vivace di maestrale sull’Adriatico e sullo Jonio.

Venerdì aumento della nuvolosità sul Nordovest con piogge e nevicate dalle quote collinari. Condizioni generali di stabilità altrove.

Temperature stazionarie, qualche rinforzo di tramontana sullo Jonio.

Sabato spiccata instabilità sulle regioni centro-settentrionali con piogge sparse e nevicate sui rilievi. Domenica peggiora al Meridione con schiarite al Nord.

Temperature in diminuzione, venti forti di maestrale.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »