Salta al contenuto

Le Previsioni di CM – 14/20 Dicembre 2020

Questa rubrica è a cura di Flavio

————————————————————–

Una vasta area depressionaria è in azione in Atlantico, con minimo centrato ad ovest delle isole britanniche. La saccatura che ha portato condizioni di diffuso maltempo sull’Italia è evoluta in un minimo chiuso di geopotenziale che interessa il Mediterraneo orientale. Tra le due figure depressionarie si insinua un promontorio anticiclonico che dal Nordafrica si protende verso il Mediterraneo occidentale interessando la penisola italiana. Più a nord si notano figure prevalentemente anticicloniche, con la cellula termica groenlandese e più ad est una cellula dinamica ben strutturata sulla Russia.

Da segnalare la formazione e il consolidamento di un potente anticiclone sull’Artico, che promette di resistere per diversi giorni sul bacino centrale, favorendo la persistenza di temperature molto basse in un regime di AO negativa che potrebbe preludere a importanti cambiamenti sinottici nelle prossime settimane(Fig.1).

Nel corso della settimana la situazione sarà poco mutevole sul bacino del Mediterraneo per la difficoltà incontrata dalle correnti atlantiche ad avanzare oltre l’Iberia, a causa della persistenza di un campo di pressioni alte e livellate alle basse latitudini, che tenderà ad entrare in fase con l’alta russa che andrà a sua volta assumendo caratteristiche termiche. Sull’Artico continuerà a persistere il tenace anticiclone già citato.

Questo tipo di configurazione sinottica potrebbe essere il preludio ad una evoluzione in cui correnti fresche e umide atlantiche interagiscono con correnti fredde di provenienza continentale, proprio in corrispondenza del bacino centro-occidentale del Mediterraneo. Con possibili risvolti importanti in termini di maltempo e soprattutto nevicate a quote basse sulla nostra Penisola. Ma ci stiamo spingendo troppo oltre, ne riparleremo la prossima settimana.

Consigli per il Rescue Team

Il Rescue Team è sempre più avanti rispetto a qualsiasi suggerimento. La scorsa settimana una nuova vetta nel giornalismo clima-spazzatura è stata segnata da Repubblica che in merito alla mancata attivazione del MOSE in occasione di un evento di alta marea a Venezia cita, attribuisce le colpe ad un “cambiamento climatico improvviso”. Il punto è che leggendo il pezzo non si capisce davvero cosa c’entri il cambiamento climatico, visto che l’evento si configura più che altro come il classico e italianissimo rimpallo di responsabilità tra chi avrebbe dovuto pigiare il bottone e non l’ha fatto.

Forse a Repubblica si sono portati avanti con i progetti di “digitalizzazione” tanto cari a Bruxelles, e i sottotitoli degli articoli sono preparati grazie ad una forma di Intelligenza Artificiale che attibuisce al “cambiamento climatico” qualsiasi cosa. Ad ogni modo, a ognuno la sua Intelligenza Artificiale: quella di Repubblica pare essere decisamente in linea con la qualità generale del prodotto.

Linea di tendenza per l’Italia

Lunedì condizioni di bel tempo su tutto il Paese con gli ultimi annuvolamenti che abbandonano l’estremo Sud in mattinata.

Temperature in aumento. Tramontana vivace su basso Adriatico e Ionio, scirocco teso su Canale di Sardegna.

Martedì persistono condizioni di tempo stabile, ma con un cambiamento climatico improvviso sulle Alpi occidentali associato a nevicate sulle creste di confine con sconfinamenti in particolare sulla Valle d’Aosta e in serata sulla Valtellina.

Temperature in diminuzione al Nord. Venti deboli, qualche refolo di scirocco sul basso Tirreno.

Mercoledì qualche nevicata al mattino sulle Alpi orientali, e rapido miglioramento delle condizioni del tempo su tutto il Nord. Ancora condizioni di bel tempo sul resto del Paese, ma con un po’ di cambiamento climatico improvviso sulla riviera ligure di levante dove il cielo si presenterà nuvoloso con qualche occasione per deboli piovaschi.

Temperature in lieve diminuzione al Centro e al Sud peninsulare. Venti deboli, qualche refolo di levante sulla riviera ligure di ponente.

Giovedì ancora condizioni di stabilità su tutto il Paese con annuvolamenti stratiformi nei bassi strati sulla Liguria e sulla Sardegna orientale.

Temperature in lieve diminuzione. Scirocco sostenuto su Canali di Sicilia e Sardegna.

Venerdì improvviso cambiamento climatico sulla Sardegna per inserimento di aria fresca atlantica sul Mediterraneo occidentale con rovesci e temporali. Nuvolosità in aumento anche sulla Sicilia con qualche debole fenomeno sui versanti ionici. Bel tempo altrove.

Temperature in lieve ulteriore diminuzione. Scirocco sostenuto su Canali di Sicilia e Sardegna.

Sabato ancora possibilità di rovesci e temporali sparsi sulle isole maggiori. Ventilazione sciroccale su Tirreno e Mar Ligure con temperature stazionarie.

Domenica possibile un cambiamento climatico improvviso sulle regioni settentrionali per passaggio di una perturbazione atlantica, con precipitazioni sparse e nevicate sulle Alpi anche a quote basse specie sulla Valle d’Aosta. Temperature in diminuzione al Nord, entra il Maestrale sul Mar Ligure e mari prospicenti la Sardegna, scirocco sull’Adriatico.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inAttualità

4 Comments

  1. Claudio Giorgi

    Questa idea è carina, però ci vedo un rischio:che qualche cialtrone non solo la copi (del resto l’ha inventata Repubblica…), ma che ne attribuisca la paternità a Cimatemonitor. “Vedi? Finalmente lo dicono anche loro!!”

  2. ale69

    “ adoro quest’uomo…” nion in senso platonico eh ((-: Sei forte Flavio, riesci sempre a farmi sorridere, una sana satira incorporata, del resto non può che non essere cosí.

  3. Alessandro

    Grazie Flavio! sto ridendo di tutti quei giornalisti che scadono nel ridicolo, sarebbe interessante trovare qualche articolo sui giornali con un pò più di senno meteorologico, spero ce ne siano, impresa ardua, ma se in tal caso ci fossero sarebbero giornalisti da incensare e portare alla ribalta e fuori da così tanta spazzatura.. 🙂

  4. Francesco

    Ho trovato interessanti le previsioni pubblicate oggi con la nuova dicitura “cambiamento climatico improvviso” introdotta
    questa settimana.
    Potrebbe essere interessante fare le previsioni giornaliere della settimana divise in due .
    Da una parte quelle classiche e a fianco quelle che piacciono ai giornaloni, inserendo per quanto possibile la dicitura “cambiamento climatico improvviso” , non solo per l`arrivo delle perturbazioni ma inserendo anche altre frasi simili per le temperature ed i venti.
    Credo che le risate sarebbero garantite permettendoci di iniziare la settimana al meglio
    Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »