Salta al contenuto

Babbo Natale ti scrivo…

Uno degli effetti più perversi dell’AGW è quello di sconvolgere gli ecosistemi artici e con essi le renne, che sono il mezzo di trasporto di Babbo Natale, un mezzo tradizionale ed ecologico (si fa per dire: non scordiamo infatti che le renne sono ruminanti e dunque grandi emettitori di metano…).
Si era così pensato di scrivere, udite, udite, un articolo di tono catastrofico sull’estinzione delle renne per effetto dell’AGW ma ci è bastato digitare in google “reindeer and climate change” per trovare che l’argomento è già stato abbondantemente saccheggiato dai media:https://www.bbc.com/news/science-environment-46516033.
Insomma, come portatore di regali Babbo Natale ha ormai i giorni contati, e per fortuna che in molte parti d’Italia i regali li porta Santa Lucia, che arriva nella notte fra 12 e 13 dicembre e i regali li porta a dorso di asinello. I lettori più anziani riconosceranno la seguente tradizione: la sera del 12 dicembre si metteva fuori dalla finestra una scarpa con un pò di fieno, perché nessuno dubitava che Santa Lucia sarebbe passata e che l’asinello avrebbe reclamato il suo frugale pasto. Si noti peraltro che l’asinello di Santa Lucia alligna felicemente in ambienti mediterranei e pertanto non soffre per l’AGW e oltretutto non è un ruminante, per cui è ancora più ecologico della renna! E insomma il mezzo di trasporto del futuro per i portatori di regali (Babbo Natale impari…).
In ogni caso alcuni che, ahinoi, dubitano dei perversi effetti dell’AGW, insistono ancor oggi nello scrivere a Babbo Natale, ormai appiedato per mancanza di renne. Vi proponiamo qui sotto uno scoop delle redazione di Climate monitor, la lettera a Babbo Natale scritta quest’anno dal professor Sergio Pinna.

Caro Babbo Natale,
celebrando sempre il rito del divin Clima Impazzito,
facci avere, per favore, tante ondate di calore.
Poi vorremmo, a piene mani, quei bellissimi uragani;
ma se davver di noi ti preme, non scordar le piogge estreme!

Buon Natale dalla redazione di CM

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inAttualità

4 Comments

  1. Claudio

    credo sia più facile lottare contro i mulini a vento piuttosto che contro il climate change..

    Buon Natale

  2. donato b.

    Nell’augurare Buon Natale a tutti i lettori di CM (alias Villaggio di Asterix), non posso fare a meno di citare questa chicca che ci arriva direttamente dall’ANSA:
    .
    https://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/clima/2020/12/24/clima-wwf-salviamo-il-natale-del-2050_8ae24e9a-16ee-4329-b2c8-a769c5684b62.html
    .
    🙂 🙂 🙂
    p.s.: Nel clima piuttosto ambiguo di questo Natale, quattro risate possono far bene. Tale è stata la mia reazione, quando ho letto l’articolo.
    Ciao, Donato.

  3. Dilemma:
    se i regali richiesti non arrivano, Babbo Natale perde la sua credibilità;
    se arrivano, saremo messi molto male e non potremo celebrare le sue lodi.
    Come facciamo?
    Semplice: cominciamo oggi stesso a lottare contro il cambiamento climatico, senza farci venire neanche un dubbio :-).
    Buone feste a tutto il villaggio! Franco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »