Salta al contenuto

Le Previsioni di CM – 4/10 Gennaio 2021

Questa rubrica è a cura di Flavio

——————————————–

Una vasta depressione a gradiente lasco è in azione tra l’Europa centrale e il Mediterraneo centro-occidentale, con due minimi secondari attualmente in azione sul Golfo di Biscaglia e sul Tirreno settentrionale. Una cellula anticiclonica sul Mare del Nord si protende verso la cellula russa attraverso un ponte sul Mare di Barents. Sul medio Atlantico è in azione una vasta area depressionaria con un minimo principale al largo di Terranova, ed uno secondario in approfondimento sulle Azzorre.

A metà settimana il citato ponte anticiclonico sarà bucato per l’azione di una depressione artica che dalle Svalbard moverà rapidamente verso il Mare del Nord, contribuendo a convogliare aria fredda in senso retrogrado verso le latitudini subtropicali del vicino Atlantico per l’azione della cellula anticiclonica dinamica sulle isole britanniche. Questa dinamica darà origine alla formazione di una intensa depressione che da Gibilterra muoverà verso levante in direzione del Mediterraneo centro-occidentale, condizionando probabilmente le condizioni del tempo sull’Italia sul finire della settimana.

Consigli per il Rescue Team

Condizioni insolitamente “miti” sull’Artico canadese per il periodo. Quindi parlare dell’Artico canadese, visto che buona parte del continente asiatico vedrà condizioni di freddo più intenso del solito.

Linea di tendenza per l’Italia

Lunedì cieli nuvolosi su tutti i versanti tirrenici peninsulari e sulla Sardegna occidentale con precipitazioni isolate e sporadiche, a prevalente carattere debole. Schiarite più ampie sui versanti adriatici e ionici, in sostanziale assenza di precipitazioni.

Temperature in diminuzione al Meridione. Venti tesi occidentali sui bacini di ponente. Venti moderati dai quadranti occidentali.

Martedì persiste la nuvolosità sulla Sardegna occidentale, regioni tirreniche peninsulari, Piemonte, con precipitazioni sparse, specie sulla Versilia e sull’Appennino centro-settentrionale, dove saranno nevose dalle quote collinari. Dal pomeriggio le precipitazioni si estendono all’Emilia Romagna. Prevalentemente asciutto sui versanti adriatici e ionici, con schiarite anche ampie all’estremo Sud.

Temperature stazionarie. Ovunque venti tesi dai quadranti occidentali.

Mercoledì condizioni sostanzialmente invariate, ma con precipitazioni in attenuazione e schiarite via via più ampie sui settori tirrenici dopo le ultime piogge e nevicate nella prima parte della giornata. Qualche passaggio nuvoloso anche sulle estreme regioni meridionali al mattino, con qualche pioggia isolata.

Temperature stazionarie. Venti tesi occidentali su tutti i bacini.

Giovedì, iniziali condizioni di bel tempo su tutte le regioni, ma con rapido aumento della nuvolosità su Sardegna, Liguria e versanti tirrenici peninsulari con piogge sparse in intensificazione dalla sera e nevicate sull’Appennino alle quote medie, in ulteriore innalzamento col passare delle ore.

Temperature in aumento sulle isole maggiori. Venti deboli.

Venerdì passaggio di una perturbazione mediterranea con condizioni generali di maltempo, in particolare sulle regioni centrali e meridionali, con precipitazioni anche intense ed abbondanti, e nevicate sull’Appennino settentrionale. Miglioramento dalla sera.

Temperature in sensibile aumento al Centro e al Sud. Venti tesi di scirocco su tutti i bacini.

Sabato passaggio di un nuovo impulso perturbato sulle regioni centro-meridionali con precipitazioni diffuse, anche intense e localmente abbondanti. Nuvolosità irregolare al Centro-Nord con possibilità anche di qualche nevicata al piano sulla Valpadana centro-occidentale, specie a sud del Po.

Temperature in diminuzione al Centro, in ulteriore lieve aumento sulle regioni ioniche. Entra il maestrale al Nord e al Centro, persistono venti meridionali al Sud.

Domenica mattina possibile neve sull’Emilia anche al piano e sulle regioni centrali a quote molto basse. Ampie schiarite sulla Valpadana occidentale in estensione al resto del Nord. Generali condizioni di variabilità al meridione con qualche rovescio sparso.

Temperature in diminuzione al Sud. Ventilazione molto vivace di maestrale ovunque.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inAttualità

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »