E non osino dire che è colpa dei cambiamenti climatici

Alla prossima frana, non osino chiedere aiuto allo Stato. Alla prossima frana, non osino strillare davanti alle telecamere. Non osino invocare risarcimenti per danni.

Inizia così l’articolo di Gian Antonio Stella uscito sul Corriere della Sera giovedì. E, per quel che ci riguarda, il suo incipit avrebbe potuto (e forse dovuto) contenere anche il titolo di questo post. Non osino dire che è colpa dei cambiamenti climatici.

Come spesso accade nei giorni di quasi festa e in quelli di tutta festa, questo è solo un invito alla lettura. Andate a leggere come dopo l’ennesimo autunno e le ennesime alluvioni, tutto continui a scorrere come sempre. Tutto tranne l’acqua delle fiumare rigorosamente intubate e dei fiumi intelligentemente murati.

Lo trovate qui, dalla rassegna stampa Enea.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: Guido Guidi

Share This Post On

1 Comment

  1. ma come?
    proprio a messina?

    ma non hanno eletto di fresco un sindaco di quelli eroici, che combatte scalzo contro il ponte sullo stretto e per la libertà del tibet?

    …non vede quella collina perchè dalla sua finestra ha il sole negli occhi o è stato troppo occupato dalle Grandi Battaglie Ideali?

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »