Segnalazioni in breve

Per oggi solo inviti all’esplorazione, ma prima una segnalazione importante: Luigi Mariani ha aggiornato il nostro dataset delle temperature. Con un click al widget in home page trovate dati, testo e immagini.

Ora un giro di twitter:

Cominciamo con l’Antartide, che a quanto pare non se la passa male:


A seguire due conti sugli accordi di Parigi, che evidentemente tutti conoscono ma nessuno dice, hai visto mai che l’accordo di respiro globale dovesse rivelarsi per quel che è…

Poi ancora l’ennesima prova dell’incapacità delle simulazioni di cogliere gli aspetti essenziali delle dinamiche del sistema…

Poi per finire, un commento sulla crisi imminente che però non arriva mai.

Buona domenica!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: Guido Guidi

Share This Post On

2 Comments

  1. Buon giorno a tutti voi 🙂

    poco fa mi sono imbattuto nel solito e non sporadico articoletto ( non commentabile ) sul sito ANSA. Possibile mai che sul sito in questione, dico mai, venga pubblicato un articolo leggermente più realistico ? I riferimenti poi sono sempre attribuibili a onorabili scienziati..quali? questo è il link: http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/clima/2017/07/02/cambio-climatico-aumenta-probabilita-ondate-di-caldo_a690c5cf-9349-4b94-91e0-ec3e50a79f61.html

    …tra voi gli esperti non mancano ( con tanto di nome e cognome), quindi, si potrebbe avere cortesemente una delucidazione, anche sintetica? grazie. Alessandro.

    Post a Reply
    • Alessandro, in ordine a queste cose il riferimento è il report IPCC sugli eventi estremi SREX disponibile su http://www.ipcc.ch. Scoprirai molte cose interessanti che la scienza mette a disposizione ma poi si dimentica di divulgare e che, naturalmente, nessuno legge. Come ad esempio il fatto che di osservato non c’è quasi niente ma molto è ‘previsto’… tanto per cambiare.

      Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »