Meteoropatia e social, l’ultima frontiera della psicologia

Dimmi come twitti e ti dirò chi sei… e poi, da quello che dici, capirò anche se piove o fa bello.

Direttamente dal dipartimento “abbiamo montagne di dati e non sappiamo che farci”, ecco la ricerca che mette in relazione l’umore dei messaggi scambiati sui social con le condizioni atmosferiche. Le scoperte sono sorprendenti. Quasi due milioni di post presi da Facebook e poco più di un milione presi da Twitter per scoprire nell’ordine che:

  • Pioggia, umidità, nuvole e temperature sono in qualche modo associati con il proliferare di messaggi, espliciti o impliciti, che fanno riferimento ad un qualche stato d’animo, sia esso positivo o negativo.
  • In genere quando la temperatura è sopra i 20°C si esprimono sentimenti positivi, se però si arriva a 30° l’utente medio tende a intristirsi, così come se piove, se c’è umidità oltre l’80% o se il cielo è grigio…

In pratica si capisce che se fa bel tempo siamo allegri, altrimenti no. Il resto, se c’è un resto, lo trovate qui:

Weather associated with sentiments expressed on social media

Da nobel.

PS: tranquilli, oggi il tempo è bello eh? 😉

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: Guido Guidi

Share This Post On

4 Comments

  1. Il Signor G climatologo onorario, subito.

    Post a Reply
  2. gente che si sente autorizzata a sentenziare in campi che non conosce e dei quali non ha le basi scientifiche per capirci qualcosa.
    Come se io sentenziassi sul jazz 🙂

    Post a Reply
    • o sul clima!

    • …te lo dico io!:sei fazioso,faziosizzimo come fabio(fazio).

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »