Le Previsioni di CM – 6/12 Gennaio 2020

Queste previsioni sono a cura di Flavio

————————————————————–

Situazione sinottica

Il flusso principale continua a correre veloce alle alte latitudini in un contesto generale che vede il vortice polare compatto e la mancanza di pulsazioni significative a livello emisferico. In queste ore l’Italia meridionale è interessata da un’avvezione fredda a seguito dello scorrimento di aria continentale dai Balcani in direzione del Mediterraneo orientale, Alle alte latitudini continuano a succedersi depressioni profonde in movimento zonale dal Canada in direzione della Scandinavia e del Mare di Kara, stante l’opposizione di una cellula termica sulla Russia. Valori di geopotenziale da fondo scala a ovest della Groenlandia , dove il freddo è intensissimo tra l’Isola di Baffin e l’omonima baia (Fig.1).

Poche novità nel corso della settimana, con il flusso principale che continuerà a scorrere molto teso sotto la spinta di un getto fortissimo, mentre alle latitudini inferiori il flusso secondario continuerà a proporre condizioni prevalentemente anticicloniche nonostante i valori del geopotenziale non si mostrino particolarmente elevati.

Vale la pena sottolineare come la configurazione sinottica in oggetto appartenga appieno alla normalità stagionale, con un getto molto forte che deprime la formazione di onde di Rossby, e l’emisfero nord tagliato letteralmente in due secondo i paralleli, con prevalenza di condizioni depressionarie alle alte latitudini e una calma sostanziale alle latitudini inferiori. Così, mentre i soliti media-spazzatura vanno a caccia di record di segno positivo qua e là, sotto le imbeccate del solito Rescue Team, il silenzio assoluto avvolge quello che succede più a nord, con la Groenlandia che pochi giorni fa ha fatto segnare temperature bassissime, inferiori ai -60 gradi e in attesa di conferma ufficiale per la possibilità che siano stati segnati nuovi record di freddo assoluti.

E senza bisogno di dare la caccia al record, basterebbe farsi una crociera tra l’Islanda e Capo Nord per toccare con mano la severità dell’inverno alle alte latitudini: per tutta la settimana, infatti, infurieranno bufere di neve, venti fortissimi e onde fino a 13-14 metri di altezza. Più a sud, prevale la mitezza. L’inverno ha ancora molto da dire, e sarà interessante seguirne le evoluzioni ogni settimana, come sempre, su questa rubrica.

Linea di tendenza per l’Italia

Lunedì generali condizioni di bel tempo su tutto il Paese.

Temperature in diminuzione, specie al Meridione. Venti tesi dai quadranti settentrionali su Adriatico e Ionio.

Martedì nuvolosità in aumento sulla Sardegna per il transito di una debole goccia fredda in quota, con qualche devole rovescio sparso. Sul resto del Paese condizioni di stabilità con passaggi di nubi alti e sottili.

Temperature in leggero aumento al Nord e al Centro, qualche rinforzo di tramontana tra basso Adriatico e Ionio, in attenuazione.

Mercoledì rovesci e temporali tra Sardegna e Sicilia per l’azione di un vortice mediterraneo. Altrove condizioni si stabilità salvo velature sui bassi versanti tirrenici.

Temperature in lieve aumento al sud, venti a circolazione ciclonica attorno al minimo in transito sul Tirreno.

Giovedì si attenuano gradualmente i fenomeni residui su Sardegna meridionale e Sicilia occidentale. Bel tempo altrove. Qualche velatura dal pomeriggio sui settori nord-occidentali.

Temperature in aumento, ventilazione orientale o di scirocco su basso Tirreno e Canale di Sicilia.

Da Venerdì a Domenica generali condizioni di stabilità su tutto il Paese salvo passaggi nuvolosi nel fine settimana sulle regioni meridionali ma in assenza di fenomeni significativi. Temperature stazionarie, venti deboli.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »