Salta al contenuto

Le Previsioni di CM – 27 Luglio / 2 Agosto 2020

Queste previsioni sono a cura di Flavio

————————————————————–

Situazione sinottica

Il campo di massa a livello emisferico mostra importanti segnali di cambiamento, con il tenacissimo anticiclone artico che cede finalmente il passo a configurazioni depressionarie, e associata formazione di blocchi anticiclonici alle alte latitudini in risposta dinamica all’azione delle depressioni polari. Sullo scacchiere europeo, in particolare, si nota la formazione di un blocco anticiclonico che dal Mare di Kara si estende verso la Russia europea, impedendo l’avanzata del vortice atlantico che tende a stazionare sulle isole britanniche. In risposta all’azione del vortice britannico, si attiva inevitabilmente l’avvezione calda nord-africana, con un promontorio stabilizzante in quota  a supporto della cellula atlantica.

Si tratta di una configurazione sinottica “da manuale” all’apice dell’estate mediterranea, caratterizzata da gradienti di temperatura notevoli tra le isole britanniche, dove l’estate fisiologicamente comincia a mostrare segni di stanchezza, e il bacino del Mediterraneo, dove le temperature del mare raggiungono livelli ragguardevoli e le infiltrazioni di aria fresca atlantica faticano ad avanzare (Fig. 1).

Nel corso della settimana il ponte anticiclonico russo cederà all’avanzata delle correnti atlantiche, con l’approfondimento di un vortice scandinavo. Tuttavia, la persistenza della cellula sul Mare di Kara favorirà l’approfondimento di un’onda di Rossby in direzione delle Azzorre, con conseguente ulteriore rinvigorimento del contributo stabilizzante africano in quota (Fig.2).

Consigli per il Rescue Team

Una normalissima ondata di caldo estiva darà finalmente vigore alle cronache finemondiste, in grande difficoltà dopo due mesi di estate “da manuale”, in barba alle solite previsoni primaverili di morte collettiva per arrostimento. Come anticipato, si tratta di un evento assolutamente normale dal punto di vista sinottico, e perfettamente in linea con il calendario.

Ma i media faranno il loro solito lavoro da Re Mida scassato, trasformando la normalità in anormalità, il bello in brutto, e la felicità in disgrazia. Non sia mai che si esca dal clima di emergenza perpetua che i migliori hanno pensato di imporre alla plebe, ovviamente ed esclusivamente per il suo bene.

—————————–

Linea di tendenza per l’Italia

Per tutta la settimana, generali condizioni di tempo stabile e soleggiato sulle regioni centrali e meridionali. Al Nord fenomenologia da instabilità pomeridiana sulle Alpi, con rovesci e temporali sparsi, prevalentemente deboli o al più moderati, e qualche sconfinamento serale sulla Valpadana. Sul finire della settimana, possibile intensificazione dell’instabilità al Nord con fenomenologia più diffusa e intensa. Permarrà gran sereno al Centro e al Sud.

Temperature in progressivo aumento, con caldo in decisa intensificazione a partire dalla giornata di Mercoledì e temperature che potranno raggiungere punte intorno ai 40 gradi nelle zone interne del Centro e del Sud. Possibile deciso calo termico a partire dalla Domenica.

Ventilazione generalmente debole, con qualche residuo refolo di tramontana su basso Adriatico e Ionio a inizio settimana.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inAttualità

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »