Salta al contenuto

Le Previsioni di Climatemonitor – 01/07 Agosto 2022

Questa rubrica è a cura di Flavio

——————————————————–

Analisi sinottica

Una fascia anticiclonica si estende in senso zonale dal medio Atlantico fin sulla Cirenaica, incalzata più a nord da due centri depressionari: uno centrato sull’Islanda dove in queste ore si avvertono sentori decisamente invernali con contorno di venti freddi e nevicate in montagna, il secondo in approfondimento al largo di Terranova. La conformazione del getto, decisamente appiattita nel senso dei paralleli, si associa all’assenza di ondulazioni significative su tutto il quadrante europeo (Fig.1).

Nel corso della settimana, i due centri depressionari citati entreranno in fase approfondendosi in una vasta saccatura per l’opposizione della cellula anticiclonica russa. Questo favorirà l’ennesima risposta dinamica nordafricana con un cuneo anticiclonico che si protenderà dal Sahara algerino in direzione delle regioni centro-settentrionali italiane, fin sulla Bielorussia.

Sembrerebbe quindi ripristinarsi la configurazione sinottica che ha caratterizzato per molti mesi le condizioni meteorologiche sul quadrante europeo. Tuttavia il progressivo consolidamento di condizioni depressionarie sul bacino centrale dell’Artico e l’associata risposta dinamica con la pulsazione della cellula atlantica in direzione della Scandinavia, potrebbero favorire un generale indebolimento del campo sull’Europa centrale, e in seconda battuta anche sull’area mediterranea.

Consigli per il Rescue Team

Torna la siccità e il caldo “africano” al Nord e in generale su tutto il Paese. In occasione dei temporali pomeridiani, “tropicalizzazione del clima”. Seguita poi da “desertificazione”, secondo necessità di narrativa.

Previsioni per la settimana

Da Lunedì a Giovedì generali condizioni di stabilità su tutte le regioni. Addensamenti pomeridiani sulle Alpi associati a rovesci e temporali sporadici e comunque di debole intensità.

Temperature in aumento in particolare al Nord. Ancora molto caldo su tutto lo Stivale. Ventilazione vivace di maestrale su basso Adriatico e Ionio in progressiva attenuazione, venti deboli altrove.

Venerdì si intensifica l’instabilità sulle Alpi con temporali più organizzati in possibile sconfinamento serale sulla Valpadana.

Temperature stazionarie su valori notevolmente superiori alla media stagionale. Venti deboli.

Sabato e Domenica instabilità sull’arco alpino con rovesci e temporali pomeridiani diffusi. Incremento dell’instabilità anche lungo la dorsale appenninica e zone interne peninsulari con temporali pomeridiani sparsi.

Temperature in diminuzione a partire da Nord. Ventilazione vivace dai quadranti settentrionali.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inAttualità

3 Comments

  1. Mario

    Odio l’estate 🙁 :(….:)

    • anche io;coraggio il più è passato!

  2. Giovanni

    Grazie per queste previsioni fatte con linguaggio scientifico e chiaro, merce rara nei vari siti di informazione meteorologica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »