Salta al contenuto

Perché non spegnerò le luci per l’Ora della Terra – Earth Hour

Non spegnero’ le luci per la “Ora della Terra“, detta anche “Earth Hour“.

Perche’?

Perche’ non voglio che questo accada:

(e se anche accadra’, saro’ io quello forzato fuori dalla sua casa, perche’ ancora
luminosa)

Earth Hour? No, grazie
“Earth Hour”? No,
thanks
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inAttualitàNews

7 Comments

  1. davide bertozzi

    Personalmente sono per il risparmio energetico ;ma le luci e tutto
    quanto concerne le nostre “comodità“le spengo quando è necessario,
    nono quando me lo impongono le cassandre ambientaliste!

    • duepassi

      Anch’io sono per il risparmio, e contro lo spreco. Inoltre se qualcuno trova un modo per fare le stesse cose consumando meno energia, ne son ben felice. Credo che investimenti in questo tipo di progetti e ricerche siano assai condivisibili.
      Quello che non condivido negli ambientalisti è una carica aggressiva anti-uomo, conservatrice, che guarda indietro e non avanti, al de-sviluppo (Mercalli docet) invece che ad uno sviluppo che deve essere si attento a non far danni, ma non succube di chi è contrario al progresso per principio ed ideologia, se non per religione. Non possiamo farci condizionare dai professionisti del No. Ed è bene anche per loro, perché loro, per vivere, hanno bisogno dell’azione di chi lavora, e se chi lavora muore, non mangiano nemmeno loro.
      In altre parole, se fossimo tutti santoni, chi ci darebbe l’elemosina ?
      Il mondo ha dunque bisogno di gente concreta, che si rimbocchi le maniche e fatichi.
      Secondo me.

    • Fabio

      Concordo pienamente con davide, non capisco la coerenza delle Autorità che una volta l’anno spengono le luci dei monumenti per “difendere il pianeta” e poi più volte l’anno le accendono più intense contro la “pena di morte”, la xenofobia, etc.
      Tutte “battaglie” che di volta in volta possono essere giuste, ma in questi casi perché non sono considerate anche azioni contro il pianeta? Secondo me sono una serie di comportamenti diseducativi.
      Buona domenica

    • Matteo

      Più che comportamenti diseducativi, sono da ritenere comportamenti “rieducativi”… in stile lavaggio del cervello! 😉 Concordo pienamente con Davide.

  2. duepassi

    Neanche io spegnerò le luci.
    Non darò un’occasione a ladri e stupratori.
    Meno luce = più reati
    (che siano poi denunciati o meno, perché non tutti denunciano le violenze subite, anche per non dover affrontare criminali che magari escono da prigione subito dopo)

    Oltre a ciò, considero questa un’iniziativa che può sembrare bella, ma in realtà è brioscistica e tendenzialmente negativa.
    Infatti dobbiamo puntare ad incrementare il lavoro, non a diminuirlo,
    al progresso, non al regresso,
    al risparmio intelligente, non al risparmio senza se e senza ma, che taglia le gambe anche alle iniziative positive.

    Dicono in Ciociaria che “il risparmio non è guadambio” (il risparmio non è guadagno).
    L’idea di puntare sulla diminuzione dei consumi mortifica l’economia, e favorisce le politiche conservatrici (l’ambientalismo è una forza decisamente conservatrice) a scapito delle forze progressiste che vorrebbero migliorare il pianeta e farlo progredire.

    Iniziative del genere sono dunque in sintonia col mito di Prometeo, nel senso in cui fu concepito, per dissuadere gli uomini dal cercare il progresso (Prometeo è punito proprio per questo, ed anche calunniato, perché NON gli si attribuisce l’idea inventiva di aver utilizzato il fuoco per il bene dell’uomo, MA lo si accusa, ingiustamente, di aver “rubato” il fuoco agli dei).

    Iniziative come queste dunque sono il prodotto del tentativo delle forze conservatrici di frenare il progresso.

    Naturalmente la maggior parte delle persone che partecipa a questa iniziativa, per me sbagliata, non ha questo in mente. Sono in buona fede convinti di fare una cosa buona,
    ma
    l’inferno, si dice, è lastricato di buone intenzioni.

    Secondo me.

  3. Luca

    Lasci stare Mordillo, il suo è solo egoismo incosciente.
    La maggioranza la luce non la spegnerà, e petrolieri e carbonai sarano contenti quanto lei.

    • duepassi

      A me risulterebbe che i petrolieri finanzino l’ambientalismo, invece. E se ci pensa bene, può anche capire perché.
      Secondo me.
      Comunque qui su CM c’è un articolo che ne parla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »