Salta al contenuto

Preferite 800 milioni subito o 3 miliardi domani?

Non perdete tempo a rispondere, tanto non ce li danno, ce li tolgono. Questo l’eccellente risultato raggiunto dal Protocollo di Kyoto nel nostro paese. Le emissioni non sono scese di un grammo, anzi sono aumentate, ma in compenso circolano cariolate di soldi. Peccato che abbiano la brutta abitudine di varcare le Alpi nella sola direzione di uscita.

Non avendo ridotto quanto si sarebbe dovuto ridurre nell’attuale fase di attuazione degli accordi presi, dovremo “accattare” sul mercato del carbon trading 840 milioni di Euro di certificati di credito delle emissioni. Se così non faremo, la Commissione Europea avvierà una procedura d’infrazione il cui esito finale potrebbe essere una multa da 3 miliardi di Euro.

Proprio quello che ci vuole per sostenere la ripresa……degli altri.

NB: da l’Espresso.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inIn breve

3 Comments

  1. Giampiero Borrielli

    Chi, fisicamente, ha sottoscritto il Protocollo di Kyoto per L’Italia??

    • Aperto alla firma nel 1998, ratificato dall’Italia con legge del 1° giugno 2002 n° 120.
      gg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »