Salta al contenuto

I fatti fondamentali di Durban

Ecco in sintesi alcuni fatti e curiosità sulla conferenza di Durban appena inziata.
[list style=”lower-roman” float=”none”]
[li]Parteciparanno 194 nazioni[/li] [li]Un totale di 15 mila persone assisteranno o parteciperanno attivamente alla COP17, saranno soprattutto delegati dei governi e giornalisti[/li] [li]Durban riparte là, dove si erano fermati Copenhagen e Cancun: un accordo tra paesi ricchi e paesi poveri[/li] [li]La grande sfida per COP17 sarà affrontare l’imminente scadenza del protocollo di Kyoto, fissata per il 31/12/2012. Un eventuale mancato rinnovo, agli occhi dei promotori, significherebbe il fallimento definitivo della conferenza[/li] [li]L’obiettivo dei paesi sostenitori è un accordo per il 2015 che fissi come limite 2°C di aumento[/li] [li]Le cifre in discussione si aggirano intorno ai 100 miliardi di dollari. Ma sono solo stime, per difetto.[/li] [li]L’intera conferenza avrà una impronta ecologica di 15 mila tonnellate di CO2 (esclusi i viaggi dei 15 mila e più partecipanti).[/li]
[/list]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inDurban

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »