Uhm, mal che vada si va tutti in Norvegia!

Spazio ce n’è, anche se il territorio è un po’ impervio. La densità della popolazione è 15 abitanti per Km2 contro i nostri 198 a fronte di un’estensione di circa il 30% più vasta. Quindi si va, resta da capire il perché. Semplice, perché è appena uscito un paper che investigando la relazione tra la lunghezza dei cicli solari e le temperature, avrebbe identificato una correlazione negativa tra i cicli solari più lunghi e le temperature del ciclo solare successivo.

Questo, secondo loro, farebbe immaginare una diminuzione di almeno 1°C della temperatura di qui al 2020, naturalmente per le stazioni e per la zona investigata, cioè la Norvegia appunto e il Mare del Nord. Comunque, scherzi a parte, da quelle parti già fa parecchio freddo, con addirittura 1°C in media in meno non credo che sarebbe un bell’andare.

Il paper è questo: The long sunspot cycle 23 predicts a significant temperature decrease in cycle 24

Uno degli autori è Ole Umlum, tra le altre cose colui che ha messo su e gestisce il sito www.climate4you.com, area web davvero ricca di informazioni interessanti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: Guido Guidi

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »