Pop come popolare, ma ci manca ‘O sole mio

E sì che l’ha cantata anche The Voice, per quanto non proprio recente secondo me ci stava tutta nella lista messa a punto da un gruppo di ricercatori sospesi tra clima e musica. L’operazione è interessante e divertente, molto semplicemente hanno cercato nella discografia degli ultimi decenni, credo solo anglo-americana, tutti brani ispirati al tempo atmosferico. Che lo abbiano avuto nel titolo, nel testo o nell’ambientazione. Che ne abbia in qualche modo favorito l’ispirazione o che sia stato solo un pretesto per descrivere uno stato d’animo.

E regna il Sole, saldamente il più presente, con pioggia e vento a seguire e il tempaccio (storm), come fanalino di coda. Interessante anche il fatto che il bilanciamento tra diverse situazioni atmosferiche sia cambiato nel tempo seguendo i periodi in cui ne prevalevano alcune piuttosto che altre. Del resto, pop sta per popolare no?

Comunque, la ricerca, perché di questo si tratta, è quella sotto (qui anche su Science Daily):

Is there a rhythm of the rain? An analysis of weather in popular music. Weather, July 2015 DOI: 10.1002/wea.2464

A questo link, invece, c’è una pagina web dove, se volete, potete segnalare brani che dovessero mancare all’appello. Buon ascolto.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: Guido Guidi

Share This Post On

2 Comments

  1. Non è pop, ma merita di essere conosciuto il preludio di Chopin detto “La goccia”. Una tempesta arrivata a turbare le vacanze che il compositore e la sua compagna George Sand.trascorrevano a Maiorca ne fu l’ispirazione.

    Qui una guida all’ascolto di don Giussani: https://www.youtube.com/watch?v=SfUAD1z_iZs

    Post a Reply
    • Ottimo suggerimento! Farò sentire la goccia ai miei nipotini che studiano pianoforte.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »