Le Previsioni di CM – 28 Agosto / 3 Settembre 2017

Ormai quasi due anni fa, nel settembre 2015, abbiamo lanciato l’iniziativa delle “previsioni condivise”, chiedendo ai lettori di CM di contribuire con il loro pensiero a quella che è ormai diventata la rubrica del lunedì. L’obbiettivo era ed è quello di confrontarsi, di condividere le opinioni, sia pure in un territorio altamente inflazionato come questo. Per cui a partire da questa settimana, le inizieremo ad avere nuove firme (quella di oggi in particolare è della prima ora ed è quindi un gradito ritorno) e nuove opinioni di lettori che desiderano dare il loro contributo. Attenzione però, il contenuto dei post previsionali è senz’altro importante, ma sapere che tempo farà non è lo scopo principale di questa rubrica, spero che questo sia ormai chiaro. Comunque, basta chiacchiere, stiamo entrando nel periodo della transizione stagionale e ci sono parecchie cose da dire. Buona lettura e buona settimana.
gg

Questa settimana le Previsioni di CM sono a cura di Alessandro_____________________________

Situazione ed evoluzione sinottica

Un ramo del flusso di correnti in seno alla depressione d’Islanda ha permesso il trasferimento e l’isolamento di aria più fresca in quota alle basse latitudini atlantiche apportando instabilità atmosferica diffusa sulla penisola Iberica e la risalita di un promontorio d’aria  calda verso l’Europa centro occidentale con temperature diffusamente sopra la media sulle zone interessate. Sulle Azzorre e sull’Europa centro orientale si collocano due celle anticicloniche grazie alla presenza a sud dell’Islanda del flusso principale atlantico in trasferimento sulla Norvegia (figura 1).

Tuttavia nella giornata di lunedì  un debole cavo d’onda fuoriuscirebbe dal flusso principale che alimenta la depressione nord atlantica in corrispondenza del Mare del Nord e della Scandinavia dirigendosi verso i Balcani; il conseguente fronte freddo in quota  lambirà le Alpi orientali e l’Adriatico apportando dell’instabilità atmosferica  che, nella giornata di martedì , si trasferirebbe ad est abbassandosi di latitudine (figura 2).

Le correnti atlantiche mercoledì riaggancerebbero il nucleo fresco in quota iberico abbassandolo di latitudine in corrispondenza di Gibilterra e determinando una risposta dinamica di aria proveniente dall’entroterra africano nord occidentale verso l’Europa meridionale (figura 3) che alimenterebbe il promontorio di aria calda già presente in quota, ma iniziando a spostarlo lentamente verso est.

Il cavo d’onda presente su Mediterraneo occidentale si trasferirebbe a nord est generando una saccatura su Europa nord occidentale e un allungamento verso Scandinavia della cella anticiclonica atlantica (figura 4) facendo muovere decisamente ad est il promontorio caldo presente nei giorni precedenti.

Ad inizio mese quindi la circolazione atmosferica europea sarebbe dominata da una bassa pressione centrata sulla Francia (figura 5) e dalla presenza di un’alta pressione centrata su Scandinavia . Il flusso umido fresco atlantico continuerebbe ad alimentare la saccatura europea facendo ingresso dal basso Atlantico verso le latitudini mediterranee scivolando  sull’ala orientale dell’Anticiclone delle Azzorre anche nei giorni della settimana seguente, ma per questo vi rimandiamo ai prossimi più affidabili aggiornamenti.

 

Previsioni del tempo sull’Italia

Lunedì 28 agosto 2017

Inizialmente nuvoloso in prossimità dei rilievi alpini, prealpini e appennino settentrionale con deboli rovesci o temporali sparsi più probabili sulle regioni alpine centro orientali con eventuali sconfinamenti sulle corrispondenti zone pianeggianti. Nel pomeriggio sviluppo di attività convettiva cumuliforme a ridosso dei rilievi appenninici con locali rovesci o temporali in particolare su Liguria, Emilia Romagna e versanti adriatici in estensione fino alle zone interne in prossimità dei rilievi meridionali della penisola. Bel tempo su Sardegna, Sicilia e regioni litoranee centro meridionali tirreniche.
Temperature minime in lieve rialzo, massime stazionarie in Toscana e regioni  adriatiche, in leggero aumento su Sardegna e localmente su zone tirreniche meridionali con punte di 38°C, in diminuzione  nelle regioni settentrionali in particolare su Triveneto e Romagna. Venti deboli da grecale sulla Pianura Padana con rinforzi serali sulle coste nord adriatiche, moderati occidentali sulle coste tirreniche,  a regime di brezza sulle coste, deboli variabili altrove.
Martedì 29 agosto 2017

Sul Gargano possibili forti piogge nelle prime ore del giorno, mentre insistono le piogge a ridosso dei rilievi centro meridionali in sconfinamento sulle zone pianeggianti di Abruzzo, Molise, Cilento e Lucania e su buona parte del Tavoliere delle Puglie; deboli precipitazioni localmente sulle regioni  nord occidentali. Durante la tarda mattinata aumento della nuvolosità cumuliforme a ridosso delle Alpi occidentali e localmente sulle aree appenniniche meridionali con temporali sparsi, intensi sulla Sila e in possibile sconfinamento nelle limitrofe zone pianeggianti e litoranee tirreniche. Bel tempo sulle isole maggiori.
Temperature minime in diminuzione su zone alpine, prealpine, pianura padana, regioni adriatiche, stazionarie o in lieve aumento altrove. Temperature massime in aumento su Alpi, Prealpi, coste tirreniche, versanti occidentali di Sicilia e Sardegna, con punte locali di 38-39 gradi sulle zone interne delle due isole maggiori . Venti moderati nord orientali su Adriatico centromeridionale , nord occidentali nel pomeriggio sulle coste toscane e sud occidentali della Sicilia, deboli sulle altre regioni e brezze sulla costa.

Mercoledì’ 30 agosto 2017
Ancora instabilità diffusa su arco alpino occidentale e Appennino ligure con locali rovesci e temporali, durante le ore centrali e nel tardo pomeriggio estensione dei fenomeni  all’arco alpino centrale; bel tempo  sul resto d’Italia. Temperature minime stazionarie. Temperature massime sui  36 gradi e localmente oltre su Sardegna e zone interne centrali del versante tirrenico. Venti a regime di brezza , moderati sulle coste tirreniche meridionali, sempre a regime di brezza o moderati dai quadranti settentrionali su Salento e sulle zone ioniche.

Giovedì’ 31 agosto 2017

Ancora instabilità su rilievi alpini, prealpini centro occidentali con piogge e temporali sparsi durante l’arco della giornata. Possibili sporadici rovesci e temporali sull’Appennino settentrionale e in prossimità dei rilievi toscani. Soleggiato sul resto d’Italia con passaggio di velature al nord ovest e in serata sulla Sardegna. Temperature stazionarie o in lieve diminuzione le massime, ma sempre sopra la norma del periodo . Venti deboli variabili.

Venerdì 1 settembre 2017

Dalle prime ore del mattino possibile nuvolosità tra rilievi reatini marchigiani e abruzzesi con locali rovesci che durante la serata si potranno estendere alle coste limitrofe adriatiche. Nuvolosità estesa al nord ovest  con precipitazioni sparse, precipitazioni che diventeranno localmente intense estendendosi su ponente ligure, su pianura padana in tarda serata e sporadicamente su Sardegna nord orientale; soleggiato altrove eccetto aumento di nubi medio alte nel pomeriggio sulle regioni centro nord tirreniche e in serata sulle regioni nord orientali. Temperature in lieve diminuzione in entrambi i valori.

Sabato 2 settembre 2017

Al mattino nuvolosità diffusa con precipitazioni al nord ovest in estensione su Toscana e successivamente alle restanti regioni centrali e regioni settentrionali orientali nel pomeriggio con piogge sparse e locali temporali che in serata raggiungeranno anche Lazio e Campania. In serata graduale miglioramento sulle regioni del nord ovest . Da poco nuvoloso a parzialmente nuvoloso sulle restanti zone. Temperature minime stazionarie o in lieve diminuzione. Temperature massime in diminuzione al centro nord, locali punte oltre i 35°C sulle zone interne meridionali. Venti forti occidentali sulla Sardegna, moderati da scirocco su Adriatico e moderati forti di libeccio su gran parte delle regioni tirreniche.

Domenica 3 settembre 2017

Permangono condizioni di instabilità atmosferica sulle regioni settentrionali dove si potranno ancora manifestare precipitazioni sparse, localmente insistenti. Nel pomeriggio possibile instabilità su zone interne centrali in prossimità dei rilievi appenninici settentrionali.  Su Tirreno meridionale nuvolosità bassa irregolare con probabile peggioramento delle condizioni atmosferiche  sulle zone peninsulari corrispondenti, in particolare sulle zone litoranee settentrionali della Sicilia. Sul resto d’Italia nubi alte, ma senza precipitazioni. Temperature in generale diminuzione e a fine giornata sotto la media del periodo su gran parte d’Italia. Venti variabili e dai quadranti nord occidentali sulle coste tirreniche.

P.S. Visto che ho inaugurato nell’ottobre 2015 le previsioni su CM, adesso non mi etichettate per colui che porta sempre sfiga e quindi maltempo nel prossimo week-end e per la settimana successiva (o come il portatore di distruzione dei persistenti  blocchi ad omega europei)…il mio ritorno sul blog è un puro caso, ma allo stesso tempo un vero piacere. Alla prossima, se ci sarà!

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: admin

Share This Post On

5 Comments

  1. Complimenti Alessandro, un rientro in grande stile! Quanto alla distruzione del blocco a Omega, semmai il portasfiga sarei io, visto che e’ stato necessario cambiare previsore per smantellarlo 🙂 🙂 PS: carte davvero interessanti per il weekend… Da seguire con attenzione…

    Post a Reply
  2. leggo questo blog ormai da tre anni, e non posso che encomiare la freschezza sempre vivida della passione con cui viene portato avanti. i miei più vivi complimenti al padrone di casa e a tutti coloro che contribuiscono a questo blog che è diventato per,ma sono sicuro anche per molti altri, un vero punto di riferimento.

    Post a Reply
    • Mi unisco ai complimenti di Simone! Ormai, le previsioni del lunedì sono un appuntamento irrinunciabile. Grazie ad Alessandro e a Flavio, che l’ha preceduto e che spero di rileggere anche in questo contesto.

      Post a Reply
  3. Grazie Simone e grazie Alessandro. In particolare condivido l’osservazione di Simone sulla “freschezza” del Blog. Le previsioni sono un esempio di tutto questo: abbiamo blogger che un giorno scrivono commenti e un altro scrivono previsioni in prima persona mettendosi in gioco in prima persona per il piacere di farlo e condividerlo con gli altri. Per quanto riguarda strettamente le previsoni, questo cambiamento va nella direzione di un ennesimo arricchimento: nuovi contributi, nuovi punti di vista, nuove idee.
    Vi anticipo che ci saranno altre sorprese, e… qualche conferma: la mia, visto che resto nella squadra e mi alternero con altri “colleghi” in questa piacevole divagazione settimanale.

    Post a Reply
  4. Avete inviato le vostre proposte di previsione per la settimana 4-10 settembre? Se sì, ci date qualche anticipazione? grazie

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »