Le Previsioni di CM – 9/15 Ottobre 2017

Le previsioni di questa settimana sono a cura di Flavio________________________________________________

Situazione ed evoluzione sinottica

Pressione al suolo livellata sul Mediterraneo occidentale, dove si protendono le propaggini più orientali dell’anticiclone delle Azzorre, per effetto della spinta da parte della corrente a getto in uscita da Labrador e in movimento verso le isole britanniche. Il getto polare fa da linea dei demarcazione tra il flusso secondario associato all’azione anticiclonica appena menzionata, e il flusso principale che scorre indisturbato alle alte latitudini, con la depressione d’Islanda piuttosto attiva sull’Atlantico settentrionale e un’area di divergenza dal flusso principale in azione sulla regione baltica associata in queste ore a condizioni di maltempo. Il geopotenziale si mantiene su valori piuttosto bassi sull’Italia, nonostante il tentativo di espansione in senso zonale della cellula anticiclonica atlantica, per le infiltrazioni di correnti fresche dai quadranti nord-orientali che si associano in queste ore ad annuvolamenti sparsi, più intensi sul Tirreno meridionale dove è più acceso il contrasto con l’aria più mite e umida preesistente.

 

Fig. 1: GFS, Lunedì 9 Ottobre 2017: geopotenziale e pressione al suolo. Fonte: www.wetterzentrale.de

A livello emisferico si fa notare la formazione di un anticiclone artico, che per effetto dell’esaltazione della componente di scambio termico radiativa associata a cieli sereni, calma di vento e abbassamento del sole sull’orizzonte, favorirà l’abbassamento ulteriore delle temperature e l’incremento dell’estensione dei ghiacci, tuttora in ottima forma e in veloce crescita, dopo il minimo estivo confortante di cui si è parlato in un recente articolo (Fig.2). Particolarmente interessante è il quadro sinottico dell’emisfero Nord, che vede il flusso principale scorrere pressoché indisturbato attorno all’anticiclone centrato quasi perfettamente sul Bacino Artico Centrale. Più a sud il flusso secondario, in assenza di significative pulsazioni anticicloniche a disturbare il flusso principale, con l’eccezione dell’area di divergenza sul Baltico già citata in precedenza (Fig.3).

Fig. 2. Estensione dei ghiacci artici (JAXA). Fonte: https://ads.nipr.ac.jp/vishop/#/extent

 

Fig. 3. ECMWF, Lunedì 9 Ottobre: geopotenziale e pressione al suolo. Fonte: www.wetterzentrale.de

La situazione evolverà lentamente nel corso della settimana, con una progressiva tendenza all’approfondimento della depressione d’Islanda per la continua alimentazione di aria molto fredda in discesa dallo stretto di Davis in direzione dell’Atlantico settentrionale, a causa dell’azione di blocco associata all’insediamento dell’anticiclone termico stagionale sulla Groenlandia. L’evoluzione sinottica porterà al consolidamento di un vasto campo anticiclonico che dal Mediterraneo centrale si spingerà verso nord, in direzione dell’Europa centrale e della Scandinavia.

Le grandi manovre sinottiche post-equinozio sono in corso, e si sviluppano nei canoni più tipici del periodo: intensificazione della corrente a getto, insediamento dell’anticiclone termico stagionale groenlandese, raffreddamento dell’artico e flusso zonale poco disturbato a tutte le latitudini. È l’ora delle calme autunnali che spesso caratterizzano questa fase della stagione: un’ottima occasione per godere della bellezza e dei regali del bosco, o per un ultimo scampolo di mare.

Buona settimana e buona ottobrata a tutti.

Previsioni del tempo sull’Italia

Lunedì generali condizioni di stabilità con ampie schiarite specie in matinata sulle regioni settentrionali e centrali, e qualche annuvolamento in più al Meridione, segnatamente sulle regioni meridionali tirreniche dove si avranno precipitazioni diffuse, localmente persistenti, di intensità debole o moderata.

Temperature stazionarie o in lieve aumento nei valori massimi.

Venti generalmente deboli, di scirocco su Adriatico e Jonio, e di maestrale sui bacini più occidentali.

Martedì nuvolosità stratiforme in transito da nord-ovest verso sud-est, più intensa al Meridione nella seconda parte della giornata, dove si accompagnerà a nuvolosità anche nei bassi strati specie sulle zone costiere, con associate deboli e sporadiche precipitazioni.

Temperature stazionarie

Venti generalmente deboli, a circolazione ciclonica attorno ad una blanda depressione centrata sul Tirreno centro-meridionale.

Mercoledì iniziali condizioni di cielo nuvoloso al Sud, con sporadiche precipitazioni più probabili lungo i litorali del basso Tirreno, Ionio e Adriatico meridionale, in rapido miglioramento col passare delle ore. Condizioni di stabilità altrove.

Temperature stazionarie o in lieve aumento.

Venti deboli.

Giovedì passaggio di nubi stratiformi lungo le regioni peninsulari, da nord-ovest verso sud-est, in assenza di precipitazioni significative.

Temperature in leggero aumento.

Venti deboli.

Da Venerdì a Domenica ulteriore stabilizzazione delle condizioni atmosferiche su tutta la Penisola.

Temperature in ulteriore lieve aumento.

Venti deboli.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: admin

Share This Post On

4 Comments

  1. Grazie per la sintesi e la grande chiarezza espositiva, come sempre! Una domanda: non ho finora letto qui su CM di ipotesi o anche solo considerazioni circa il prossimo inverno. Mi sono sfuggite o si tratta di (pur legittima) prudenza ?
    Grazie e continuate cosí!

    Post a Reply
  2. Ho alcuni parenti agricoltori che vivono nel Monferrato, dicono di non ricordare una siccità cosi estrema in qulla zona? Mio zio poi dice che se va avanti cosi toglie le nocciole e mette i datteri, Io sono di Milano ma frequento spesso quella zona, nemmeno io ricordo campi cosi aridi in questo periodo. Si intravede, almeno nel lungo termine, la fine di questa situazione? Grazie.

    Post a Reply

Trackbacks/Pingbacks

  1. Le Previsioni di CM – 9/15 Ottobre 2017 – Articoli - […] Fonte: Le Previsioni di CM – 9/15 Ottobre 2017 […]

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »