Salta al contenuto

Con le pinne, il fucile e gli occhiali…

…ma non dimenticate la ciambella, strumento indispensabile per tenersi a galla nel mare di uscite strampalate che popolano l’informazione di questi tempi. Tenetevi forte, perché abbiamo da poco scoperto che il ghiaccio scioglie il ghiaccio, ma quel che è peggio, è che ora anche il ghiaccio flottante, quello che essendo già sul mare non avrebbe dovuto farne alzare il livello, ha deciso di dare il suo contributo, naturalmente al peggio.

Uscirà sul GRL un nuovo studio destinato a fare la differenza (qui il comunicato stampa). Sul nostro livello di conoscenza del clima? No, tra una serata noiosa ed una passata a sbellicarsi dalle risate. Sono assolutamente certo che chi lo ha prodotto non avesse queste intenzioni, si tratta comunque di lavoro di ricerca a va rispettato, ma il fatto che una ricerca su google generi 16.400 risposte tutte dello stesso tono, rende l’idea di quanto siano “sensibili” oggi i media a questi input e trasforma il tutto in una macchietta.

“Gli iceberg che si sciolgono causano l’innalzamento del livello del mare”. La colpa sarebbe della differenza di salinità e temperatura tra le acque in cui questo ghiaccio galleggia e quelle provenienti dallo scioglimento. Pensate, ogni anno il livello dei mari -tutti i mari su tutto il pianeta- riceverebbe da questo meccanismo un contributo pari a 49µm.

Tenuto conto del fatto che 1µm=0,0001cm, per avere 1cm di mare in più ci vorranno 207 anni. Chiuderei come ho iniziato: “Per quest’anno (ma anche per i prossimi 207) non cambiare, stessa spiaggia, stesso mare”.

NB: da WUWT

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inIn breve

Un commento

  1. duepassi

    Ho fatto nuoto, per un breve periodo, fulgida carriera (ehm, ehm, lasciamo stare…) interrotta dai lavori alla piscina Scandone che durarono una vita (c’è gente che è morta prima). Essendo un uomo di stile (mia moglie dice di no, ma lei ha veramente stile, non posso competere), come stile, non potendo scegliere lo stile principe-azzurro ho scelto lo stile rospo, in attesa del bacio della principessa (necessariamente addormentata, per decidere di baciare me…), e visto che lo stile rospo non c’era, ho dovuro accontentarmi dello stile rana. Non sono diventato un campione, ma battevo parecchi amici di spiaggia nuotando io a rana e loro a libero. Insomma, voglio dire che mi piace e so nuotare, galleggio una bellezza, forse anche grazie ad un materassino in pelle umana che mi porto sempre addosso (nonostante i miei tentativi di dieta), ed ho una acquaticità molto spinta. Infatti, la prima volta che mi trovai in acque profonde, fu per una spinta da un pontile, quando ancora non sapevo nuotare.
    Così, per uno come me, disinvolto nuotatore, è una noia trovarsi su quei fondali bassi, che non puoi neanche nuotare. Ecco perché ho esultato alla notizia che, allo scioglimento dei ghiacci (quando, quando ?), avrei avuto più acqua profonda in cui nuotare finalmente a mio agio. Così mi sono comprato dalla Standa un bel costumino azzurro, in tono col colore del mare e del cielo (sono un tipo romantico) e mi stavo avviando felice e giulivo alla spiaggia, quando un mio amico m’ha fermato:
    – Guido, ma ‘n do’ vai ? Non hai letto che per avere un 1cm di mare in più ci vorranno 207 anni ?
    Capisci che per avere quel metro che ti serve dovrai aspettare 20700 anni ? –
    – Oh mamma mia – ho esclamato sbigottito e incredulo – e che farò per tutti questi anni ? …vado subito subito a procurarmi l’intera raccolta di sudoku, mentre aspetto che il livello dell’acqua cresca abbastanza…venti mila anni….forse è meglio che cambio spiaggia ! –
    🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »