Salta al contenuto

Ad ogni pianeta il suo Climate Change

Reuters: Marte sta uscendo fuori da un’era glaciale. Un cammino iniziato circa 370.000 anni fa, quando, secondo i dati raccolti dal Mars Reconnaissance Orbiter della NASA, avrebbe avuto inizio il suo global warming. Le cause, al pari di quanto succede anche per il nostro pianeta, sarebbero orbitali, ma ben più repentine.

La precessione dell’asse di rotazione della Terra è di circa 2 gradi, mentre quella cui è soggetto Marte è di 60°. Di conseguenza, le variazioni della quantità di radiazione solare ricevuta in funzione di queste oscillazioni sono enormi, ed altrettanto enormi gli effetti.

Pare che nella sua ultima era glaciale Marte avesse accumulato 87.000 chilometri cubi di ghiaccio, essenzialmente sul suo polo settentrionale, una quantità sufficiente a formare uno strato di 60 cm su tutta la sua superficie.

Evidence for ice ages on Mars

Per cui, capire quello che è successo lassù, dicono, potrebbe tornare utile per capire quello che succederà quaggiù. Proprio uguale uguale…infatti a un certo punto i marziani si sono fatti il SUV e, evidentemente, hanno fatto la frittata. 😉

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwitterlinkedinmail
Published inAttualità

3 Comments

  1. Secondo me c’è lo zampino umano anche lì… dopotutto sono decenni che mandiamo sonde, e non ci siamo posti il principio di precauzione prima di farlo.

  2. Maurizio Rovati

    “La precessione dell’asse di rotazione della Terra è di circa 2 gradi, mentre quella cui è soggetto Marte è di 60°”

    La frase originale è questa:
    “The shifts are particularly dramatic on Mars because theplanet’s tilt changes by as much as 60 degrees, compared to variations in Earth’s tilt of about 2 degrees. ”

    Non si tratta a mio avviso di precessione (che è un movimento circolare periodico che di fatto non cambia l’ inclinazione dell’asse rispetto al piano orbitale ma solo la sua direzione nel tempo) ma di variazione del tilt, ovvero dell’ inclinazione dell’asse per cause interne al pianeta.
    La Terra gode di un sistema di stabilizzazione del tilt dovuto alla presenza della Luna, altrimenti sarebbe soggetta a variazioni del tilt ben maggiori.
    La Precessione è causata dall’effetto combinato delle azioni gravitazionali della Luna e del Sole sui rigonfiamenti equatoriali.
    Per maggiori info.
    https://it.wikipedia.org/wiki/Precessione_degli_equinozi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Termini di utilizzo

Licenza Creative Commons
Climatemonitor di Guido Guidi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.
scrivi a info@climatemonitor.it
Translate »