Il dado è tratto, il mondo è salvo.

Breaking news, Cina e India sottoscrivono l’accordo di Co2penhagen, ora, tra i cattivi, manca all’appello solo la Russia. Un grande passo vanti, le due potentissime economie emergenti si sono finalmente decise a siglare il patto che non prevede alcun patto, alcun obbiettivo e alcuna verifica.

L’importante è che comunque ci si impegni tutti per “mantenere” l’aumento della temperatura media del Pianeta su valori che non superino di 2°C quella dell’era pre-industriale. Propongo una soluzione definitiva. Cambiamo i termometri, il risultato è garantito.

Qui, su La Stampa di ieri.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: Guido Guidi

Share This Post On

1 Comment

  1. Già fatto. Quelli al mercurio sono fuorilegge quindi sotto con le limature alle serie storiche per tenerne conto e poter confrontare i dati con quelli odierni 🙂

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »