A scuola di pensiero unico

Il prossimo passo saranno le veline, non quelle di striscia la notizia, ma quelle che circolavano nel ventennio, perché a nessuno venisse in mente di avere una propria opinione.

Dal blog di Roger Pielke Sr, una notizia che ha dell’incredibile, ma che ci si ferma un attimo a riflettere, rientra perfettamente nel quadro di una dichiarata necessità di cementare nell’opinione pubblica o in quelli che con essa possono avere a che fare, magari in veste di ‘esperti’, tutti i dogmi del riscaldamento globale, cambiamento climatico, disfacimento climatico di origine antropica. Già, dogmi, proprio quelli che la scienza non è in grado di chiarire, ma di cui non si può fare a meno se si vuol fomentare l’isteria da clima che cambia.

Ecco qua. La NOAA (National Oceanic Atmospheric Administration) il gigante che si occupa di clima, tempo e ambiente per conto del dipartimento del commercio USA, ha diffuso tra i suoi impiegati – tutti – un questionario anonimo che ha lo scopo di saggiare la preparazione del personale sugli argomenti topic del clima. Ove da questa survey dovesse risultare necessario ‘correggere’ il livello di indottrinamento scientifico del personale, seguirebbero poi delle azioni di correzione. Chissà, magari seminari, magari corsi serali, magari ancora pillole colorate. Questo ancora non si sa.

Le domande sono a livello di uomini e donne della strada. L’aspetto più preoccupante, è il focus sulla CO2 e l’associazione di idee dichiarata tra aumento dei gas serra per causa antropica, riscaldamento globale e cambiamento climatico. Approssimazione, superficialità, dogmi, nessuno spazio per l’incertezza.

Se volete cimentarvi e magari scoprire di essere già allineati al pensiero unico, piuttosto che bisognosi di una ‘revisione’, dovete consultare la survey sul post di Pielke, perché il link sul web della NOAA è ‘temporaneamente inservibile causa problemi tecnici‘.

Buon divertimento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: Guido Guidi

Share This Post On

1 Comment

  1. In Italia ci stiamo allineando bene ma, al solito, siamo leggermente in ritardo (o in anticipo ?).
    Prima delle veline (o in sostiuzione delle) si procede allora al tentativo continuo di indottrinamento di massa via etere.
    I primi quattro minuti di TGR Leonardo (rai 3) del 02-02-2012 (http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-39f8c90d-6c9c-4325-9b2a-f28ccaaed3c1.html)sono davvero illuminanti,in particolare l’introduzione e la conclusione del servizio (pubblico??).

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »