Ma quando finisce il carnevale?

Già, quando finisce? Oddio, non è che sia così importante, basterebbe che finissero le carnevalate. Se proprio non se ne può fare a meno, sarebbe anche sufficiente smetterla di presentare il conto a Pantalone.

Mettiamola così, siamo tutti molto preoccupati per il futuro del Pianeta, ambientalisti d’assalto e climatologi da combattimento hanno vinto la loro battaglia e ottenuto carta bianca. Ancora maggiore è la preoccupazione per il futuro energetico del nostro modello di società. Le Cassandre (la capostipite alla fine ebbe ragione) del picco del petrolio hanno fatto breccia. Siamo convinti.

Adesso si può smetterla di prenderci con i fondelli con la favola delle rinnovabili?

Leggete qua, due interventi su Corriere economia lo stesso giorno.

  • Bollette sempre più alte a causa della crescita incontrollata della quota che ad esse viene aggiunta  per sostenere le politiche incentivanti – fotovoltaico in testa. Richieste di concessioni schizzate alle stelle per rientrare nel limite temporale del 31 dicembre 2010. Impianti ancora tutti da pensare che avranno però diritto al miglior trattamento. Poco male, ci si pensa ora, facendo crescere l’import di infrastrutture dalla Cina. (qui il pdf)
  • Un po’ più approfondito. Fondi di private equity e investitori esteri che hanno mollato il colpo in Spagna, dopo aver gonfiato e fatto esplodere la bolla speculativa delle energie rinnovabili, ora guardano con interesse e speranza al belpaese. (qui il pdf)

E c’è pure qualche smemorato che si indigna…ora.

Che spettacolo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Licenza Creative Commons
Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@climatemonitor.it.

Author: Sancho Senza Panza

Share This Post On

2 Comments

  1. A proposito dell’enorme truffa del fotovoltaico Vi invito a leggere i seguenti articoli.
    http://www.quotidianocasa.it/2011/02/03/co2-ma-davvero-conviene-il-fotovoltaico-diminuire-le-emissioni/
    http://www.quotidianocasa.it/2011/02/04/conto-energia-ma-chi-cosa-stiamo-veramente-incentivando/
    http://bari.repubblica.it/dettaglio-news/19:30/3907377
    http://www.foggiaweb.it/ultimenotizie/?p=1172
    Ecco alcune interessanti e democratiche risposte tecniche -degli sponsor delle lobby rinnovabili- ad alcune richieste di chiarimenti sulla convenienza energetico-ambientale del fotovoltaico rispetto alla riqualificazione energetica (riduzione degli sprechi). Il tutto al fine di avviare un sereno confronto.
    Risposta n.1
    Gentile Catello Soccavo
    I suoi interventi su questo blog stanno interamente occupando lo spazio di lavoro del gruppo d’acquisto e hanno raggiunto il limite dello spamming, che lei perpetra titolando tutti i suoi post con “Il fotovoltaico: la truffa perfetta”.
    Ci troviamo pertanto costretti a “bannare” il suo account, i commenti postati finora non verranno cancellati ma non potrà più inserirne di nuovi.
    La invitiamo a continuare il dibattito nel suo sito http://www.studiosoccavo.it/ .
    Cordiali saluti
    Jacopo Fo (NESSUN CALCOLO ALLEGATO)
    Risposta n.2
    “Gentile” collega, La informo che se riceverò ancora sue email o altre comunicazioni di qualsiasi genere, non intercorrendo tra noi alcun vincolo né di conoscenza né di rapporto professionale, mi vedrò costretto a querelarLa , nonché a informare il CNI e il suo Ordine professionale di appartenenza in base alla violazione della legge sulla privacy. (NESSUN CALCOLO ALLEGATO)
    Risposta n.3
    Ho letto gli articoli.
    Sono un fisico, ricercatore e progettista.
    Sono semplicemente vergognosi.
    Sono davvero schifato da cotanta ignoranza in materia.
    se hai queste opinioni sulle rinnovabili, devi avere l’accortezza di non pubblicarle su questo sito che definire spazzatura e’ poco.
    Vergognati, vergognati 100.000 volte.
    Cambia lavoro, gente come te in Italia non ci deve stare. (NESSUN CALCOLO ALLEGATO)
    Credo che le argomentazioni tecnico-scientifiche degli sponsor del fotovoltaico siano chiarissime!
    E intanto qualcuno pensa…
    http://www.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.loccidentale.it%2Fnode%2F104319&h=f5d26

    Post a Reply
  2. BUONTEMPO: A GENNAIO 2012 FOTOVOLTAICO SU TETTI EDIFICI ATER DI ROMA–
    “84mila quadri da coprire con pannelli per far RISPARMIARE soldi sulle BOLLETTE..”
    FONTE: http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:WiSZW8xxovoJ:ilcorrierelaziale.it/tags/news/casa-fotovoltaico-sui-tetti-degli-edifici-ater+BUONTEMPO+FOTOVOLTAICO+BOLLETTE&cd=1&hl=it&ct=clnk&gl=it&client=firefox-a&source=www.google.it

    Per riflettere e comprendere questa “eco-FOLLIA” bastano i titoli di alcuni giornali:

    ECCO LA GREEN-ECONOMY negli USA.
    USA Circa 90 miliardi di dollari finalizzati a stimolare la generazione di posti di lavoro, solare e eolico, 224.500 posti di lavoro (in due anni) contro i 5 MILINI PREVISTI nel medio termine. (16/12/2010).

    http://www.ecoo.it/articolo/energie-rinnovabili-i-lavori-green-non-aumentano-come-previsto/9823/

    90 MILIARDI non bastano? : Rinnovabili.it: USA, dalla green economy 1,5 mln di posti di lavoro Clean Air Act, le regole anti-inquinamento dell’EPA porteranno alla creazione di 1,5 milioni di posti di lavoro.
    FONTE: http://www.rinnovabili.it/dalla-green-economy-15-mln-di-posti-di-lavoro801737
    /————–/
    LEGAMBIENTE: L’energia solare costerà come un caffè e un cornetto: euro 1,70 in bolletta dal 2011
    FONTE: http://www.adnkronos.com/IGN/Sostenibilita/Risorse/Lenergia-solare-costera-come-un-caffe-e-un-cornetto-euro-170-in-bolletta-dal-2011_311685442294.html
    /————-/
    Ma la verità è altra. Rinnovabili, Ortis: in 2011 “stangata” in BOLLETTA da 5,7 mld
    FONTE: http://it.finance.yahoo.com/notizie/Rinnovabili-Ortis-2011-reuters_ids-190856464.html?x=0
    /———————/
    Ma complessivamente ”PAGHEREMO” 88 MILIARDI DI EURO, rendendo le bollette molto più care rispetto all’attuale.
    FONTE: http://www.ecoo.it/articolo/energia-solare-il-fotovoltaico-italiano-fa-lievitare-le-tasse/11545/
    /——————-/
    1”–“La nuova bolla spagnola? Il fotovoltaico”..La corsa della Spagna alle fonti rinnovabili, a causa dei generosi incentivi, è stata troppo veloce e, soprattutto, troppo sostenuta artificiosamente..
    FONTE:http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2010-06-02/nuova-bolla-spagnola-fotovoltaico-080900.shtml?uuid=AYgxCGvB

    /———/

    2”– (“Energia pulita, quanto ci costi”: Der Spiegel e le fonti rinnovabili “a caro prezzo”)
    Germania: “..il prezzo dell’energia elettrica nei prossimi 25 anni risulterà quasi quadruplicato, poiché “alla produzione un Kwh verrà a costare 23,5 centesimi, mentre il prezzo attuale è di 6,5 centesimi”.. conseguenze ancora più DRAMMATICHE per l’OCCUPAZIONE, .. delocalizzare gli impianti dove l’energia è più a buon mercato.. NOI LA PAGHIAMO OLTRE 15 VOLTE TANTO!
    FONTE:http://www.blitzquotidiano.it/energia/energia-pulita-fonti-rinnovabili-costi-553959/

    /———/

    3”( Germania, i costi delle energie rinnovabili fanno fuggire le imprese )
    FONTE:http://www.viadalvento.org/estero/germania-i-costi-delle-energie-rinnovabili-fanno-fuggire-le-imprese/

    /——–/

    4” ( Industrie in fuga dalla Germania per il caro bolletta )
    Ma noi stiamo peggio.. considerando una recente analisi dell’Autorità per l’energia, le piccole imprese italiane pagano una bolletta più cara delle Pmi tedesche: il costo in Italia di ogni singolo chilowattora (per questa classe di consumatori industriali) è di 28,16 centesimi di euro, contro i 23,47 della Germania e una media europea ancora più bassa, di 19,40 centesimi di euro.
    FONTE: http://energia24club.it/articoli/0,1254,51_ART_137400,00.html

    /——–/

    5”Sottostimati i costi delle energie verdi in UK
    Secondo il Daily Mail,,. I costi reali sarebbero il doppio di quanto stimato in precedenza e a farne le spese sarebbero principalmente i consumatori e le grandi imprese energivore costrette a chiudere..
    FONTE:http://www.viadalvento.org/estero/sottostimati-i-costi-delle-energie-verdi-in-uk/

    /——-/

    6”Il Sole 24 Ore: da sole e vento lavoro a caro prezzo..i posti di lavoro creati dall’energia rinnovabile, ci costerà davvero cara. Sette volte più cara di quello che i sussidi pubblici possono produrre nel resto dell’industria, cinque volte di più per un nuovo posto nell’economia in generale.
    FONTE:http://www.viadalvento.org/occupazione/il-sole-24-ore-da-sole-e-vento-lavoro-a-caro-prezzo/

    /——-/

    7”– Rinnovabili: Ortis, Senza Riforma Peseranno 20% Su Bollette
    ..arrivano soldi dall’Unione Europea e dal governo” ma ”il grosso sono soldi dei nostri concittadini che arrivano ogni bimestre dalle bollette”. ..Stiamo caricando le bollette con qualcosa come l’8% e se non si aggiusta il meccanismo rischiamo di arrivare al 2020 al 20%”.
    FONTE:http://www.google.it/url?sa=t&source=web&cd=3&ved=0CCYQFjAC&url=http%3A%2F%2Fit.notizie.yahoo.com%2F19%2F20101115%2Ftbs-rinnovabili-ortis-senza-riforma-pese-7e999a9.html&ei=Eu7hTI_MMpa6jAe9u-jIAQ&usg=AFQjCNHJiS-qR1yYsB0Ikx4CbN9_6VA58A&sig2=wlso8RHSjlgHDG32qRTvrg

    /——-/

    “Fotovoltaico, Italia nuovo eldorado se Spagna taglia incentivi” (3 SETTEMBRE 2008)
    FONTE:http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Tecnologia%20e%20Business/2008/09/visti-da-lontano-fotovoltaico-italia-nuovo-eldorado.shtml?uuid=cdbbbb74-79c0-11dd-b5a3-bffbc3349998&DocRulesView=Libero

    Passano pochi mesi (17 febbraio 2009) Fotovoltaico: Italia in prima fila, ma i soldi vanno all’estero..
    FONTE:http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/dossier/Economia%20e%20Lavoro/risparmio-energetico/business/solare-stranieri-carica.shtml?uuid=3f0e2d46-fce0-11dd-9939-d20bfbbd468e&DocRulesView=Libero&correlato

    Passa ancora poco tempo e .. ECCOLI QUI ! (22 novembre 2009)La Spagna muove alla conquista del fotovoltaico in Puglia
    FONTE:http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/dossier/Economia%20e%20Lavoro/risparmio-energetico/business/italia-spagna-fotovoltaico-puglia.shtml?uuid=981fa562-d76a-11de-9e9a-1c6062842694&DocRulesView=Libero

    Ma anche la Germania ringrazia: Nicki Vendola, premiato a Berlino per gli immensi favori fatti all’economia tedesca a spese dei consumatori e del paesaggio italiano con la diffusione di eolico e solare in Puglia
    FONTE:http://www.viadalvento.org/informazioni-sulleolico-in-puglia/premiato-l%E2%80%99eolico-di-vendola-a-rischio-pero-di-infiltrazioni-mafiose/

    Potrei andare avanti a lungo ma sinteticamente e correttamente:
    Rinnovabili. Brunetta: Sono ‘PIPPE’ a costi inaccettabili

    FONTE:http://www.google.it/url?sa=t&source=web&cd=2&ved=0CB0QFjAB&url=http%3A%2F%2Fwww.ilgiornale.it%2Feconomia%2Feolico_e__energia_solare__pippe__costi_altissimi%2F13-03-2010%2Farticolo-id%3D429144-page%3D0-comments%3D1&rct=j&q=brunetta%20rinnovabili%20pippe%20a%20costi&ei=PGfsTK7rCcrEswbZwMCeAw&usg=AFQjCNFkxu0vnbPXWVeZkl5YgmwNZG6-WQ&sig2=Cgg5RNFL5KeuR2qjZKEHxQ&cad=rja

    “I governi, gli investitori e persino la Banca Mondiale si stanno affrettando alla Grande Fuga dalla bolla dell’energia verde.”

    FONTE: http://www.climatechangedispatch.com/home/8605-global-panic-as-green-sector-collapses-and-investors-face-ruin
    /——-/

    Il fotovoltaico:La più inutile e fraudolenta tecnologia che ingegno umano abbia mai partorito.

    FONTE:http://www.ilgiornale.it/interni/se_manifesto_anti_nucleare_nasconde_eco_furbetti/09-12-2010/articolo-id=492343-page=1-comments=1

    /——/

    12. 12.2010 – The Financial Times: Grave crisi delle industrie americane delle “energie rinnovabili”
    FONTE:http://fusione.altervista.org/renewable_energy_jobs_peril.htm

    /———————/

    BENE non entro nel tecnico, con diagrammi e grafici, ma una cosa è certa il fotovoltaico è una “TRUFFA” economica, quindi sociale
    ( delocalizzazione e DISOCCUPAZIONE) e non di meno ambientale, i pannelli contengono indio e cadmio altamente tossici e di difficile smaltimento.

    Ognuno tragga le proprie conclusioni.

    Qui i link e ulteriori spiegazioni di cosa ci attende : http://www.pieroiannelli.com/?p=8

    Cordialmente.

    PIERO IANNELLI

    Reply
    Piero, lo spazio dei commenti non è quello della rassegna stampa. Non farlo più.
    gg

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »