Orientamento al #trumpexit
Giu02

Orientamento al #trumpexit

Ormai è ufficiale da ieri sera alle 21:30 più o meno. Gli Stati Uniti hanno annunciato il loro ritiro dall’accordo di Parigi. Incredibilmente, anche per chi campa di meteo e clima come il sottoscritto, questa faccenda ha letteralmente monopolizzato i media, sia vecchi che nuovi. Su Radio24 c’è stata addirittura una trasmissione in diretta per attendere la dichiarazione, neanche si trattasse di uno sbarco su Marte. Per...

Read More
Il banchetto del climate change
Nov12

Il banchetto del climate change

Per chi fosse ancora convinto che la querelle sul clima che cambia è una mera discussione tra strani personaggi col farfallino, è bene ricordare che una delle componenti chiave dell’accordo di Parigi del 2015, che si sta cercando di far passare dal virtuale al reale nella COP22 in corso a Marrakech, richiede, testualmente “l’accentuazione della comprensione, azione e supporto per le perdite e i danni associati al...

Read More
Parigi non basta
Lug05

Parigi non basta

Commentando le fasi preparatorie della COP21 di Parigi, i lavori e, per finire, l’accordo raggiunto alla fine della Conferenza delle Parti parigina, ho ripetutamente messo in guardia circa l’impossibilità di raggiungere l’obbiettivo prefisso: contenere l’incremento della temperatura media globale al 2100 entro i 2°C rispetto all’epoca pre-industriale. Addirittura irrealistica la speranza di contenere tale...

Read More
Nullius in Verba – Fatti e dati in materia di clima
Gen14

Nullius in Verba – Fatti e dati in materia di clima

PREMESSA1 “Nullius in verba2” (o, se si preferisce, “stiamo ai dati e lasciamo da parte gli artifici retorici, alias slogan“) è il motto della celeberrima associazione scientifica britannica Royal Society (https://it.wikipedia.org/wiki/Royal_Society), la quale fin dalla sua fondazione, avvenuta il 28 novembre 1660 per iniziativa di John Evelyn, ha lo scopo di promuovere l’eccellenza scientifica per il...

Read More
Dopo la COP21: quali le prospettive più realistiche?
Gen05

Dopo la COP21: quali le prospettive più realistiche?

Alla ventunesima Conferenza delle Parti (COP21), svoltasi recentemente a Parigi, ben 195 paesi, tutti i partecipanti, hanno raggiunto un accordo su clima ed energia che dovrebbe regolare le emissioni di CO2, e di conseguenza la produzione e l’utilizzo dell’energia, per gli anni successivi al 2020. L’accordo, infatti, potrà entrare in vigore, a partire dal 2020, soltanto se sarà ratificato da almeno 55 paesi, rappresentanti almeno il...

Read More
Buone Notizie: La Salvezza è Vicina!
Dic31

Buone Notizie: La Salvezza è Vicina!

Tranquilli, non ho informazioni circa il giorno del giudizio, per quelle occorrono fonti più autorevoli. La salvezza di cui parlo è quella dal Climate Change o, se preferite, dal disastro climatico prossimo venturo. Chi o cosa ci salverà, le recenti dichiarazioni d’intenti sottoscritte coralmente anche dai nostri entusiasti delegati in quel di Parigi, cioè quello che insieme a tutti gli altri avremmo promesso di fare? No, anche...

Read More
Translate »