Eterni bambini con un giocattolo grande
Feb08

Eterni bambini con un giocattolo grande

Vi siete mai chiesti come facciano gli artisti di strada a giocare con le bolle di sapone in modo così spettacolare? Immagino di sì, perché non credo ci sia nessuno che non abbia mai provato ad imitarli. la risposta è semplice, insieme alla loro abilità artistica, usano liquidi ricchi di sostanze tensioattive, che abbassano la tensione superficiale del liquido e prolungano la vita delle bolle. Così, direttamente dal dipartimento...

Read More
Dopo la COP21: quali le prospettive più realistiche?
Gen05

Dopo la COP21: quali le prospettive più realistiche?

Alla ventunesima Conferenza delle Parti (COP21), svoltasi recentemente a Parigi, ben 195 paesi, tutti i partecipanti, hanno raggiunto un accordo su clima ed energia che dovrebbe regolare le emissioni di CO2, e di conseguenza la produzione e l’utilizzo dell’energia, per gli anni successivi al 2020. L’accordo, infatti, potrà entrare in vigore, a partire dal 2020, soltanto se sarà ratificato da almeno 55 paesi, rappresentanti almeno il...

Read More
Un diamante è per sempre
Nov06

Un diamante è per sempre

Dal dipartimento “giocattoli per climatologi aspiranti Archimede Pitagorico” l’ultima frontiera della geoingegneria: sparare centinaia, no, migliaia, no milioni di tonnellate di polveri di diamante in alta atmosfera per raffreddare il pianeta schermando i raggi del sole. Meglio dei solfati, scrivono, perché di quelli si conoscono gli effetti collaterali, specie in relazione alle interazioni chimiche con l’ozono...

Read More
Una bella mano di bianco
Apr30

Una bella mano di bianco

Non importa che ancora non si sia capito perché l’Artico si scioglie e l’Antartide si ghiaccia. Non importa che le congetture che collegano la diminuzione del ghiaccio artico a più frequenti inverni freddi per gli USA e per l’Europa siano state ampiamente smontate. C’è chi pensa – e progetta – di sbiancare l’Oceano Artico per far sì che laddove il ghiaccio dovesse mancare, comunque ci si...

Read More
La derivata dell’invito alla lettura
Mar26

La derivata dell’invito alla lettura

Stavo facendo un giro per i blog che parlano di clima e sono capitato su quello di Mike Hulme,  nome piuttosto noto nell’ambiente. Non sapevo avesse scritto un libro sulla geoingegneria o, meglio, sulla non-geoingegneria. La pratica credo sia nota ai più: con questo strano neologismo, ormai neanche tanto neo, si identificano tutti quei progetti per lo più strampalati, che suggeriscono di mettere mano agli attrezzi...

Read More